Saturday, Sep. 21, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 27 Ott 2017

|

 

WSOP Europe – Treccarichi ci riprova nel 6-Handed! Passano anche D’Alterio, Perati e Sebastiani

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP Europe – Treccarichi ci riprova nel 6-Handed! Passano anche D’Alterio, Perati e Sebastiani

Area

Vuoi approfondire?

Prosegue il nostro racconto delle WSOP Europe di Rozvadov grazie all’evento #4 del ricco programma ceco.

Si gioca a NL Hold’em al King’s con i tavoli 6-Handed in questo torneo da 1.650 euro di buy-in che ieri ha attirato 237 entries nel Day 1.

Dopo dodici livelli da 40 minuti ciascuno sono sopravvissuti 70 giocatori. In testa al count troviamo l’americano Ryan Leng a 239.400 seguito dal russo Dmitrii Deviatov.

Dalla quarta posizione in poi arrivano le buone notizie per l’Italia! Il siciliano Walter Treccarichi, dopo il 5° posto nel Monster Stack, tenta un’altra corsa verso il braccialetto imbustando 211.600 chips.

Ci sono anche altri azzurri nel count che ci fanno ben sperare. Luigi D’Alterio ha accumulato 149.200 pezzi, Mario Perati 138.000 e Luca Sebastiani 65.900!

La media dell’evento è di 101.571 gettoni perciò solo Sebastiani tra i nostri ha bisogno di una bella rimonta per sognare in grande.

Chris Ferguson è in corsa per il titolo annuale di Player of the Year delle World Series ed è messo benissimo con 136.100 nel chipcount.

Impossibile non notare nel field pure i nomi noti di Anthony Zinno (90.700), Barny Boatman (87.400), Ryan Hughes (71.700), Kristen Bicknell (64.500) e Phil Hellmuth (56.800).

Il reg di casa Martin Kabrhel , fresco vincitore dell’evento #3 ai danni del nostro Salvatore Camarda, può contare su 37.900 di stack. Difficile per lui centrare un clamoroso bis…

L’elenco degli osservati speciali si allunga con Bertrand Grospellier (34.200), Brandon Cantu (33.200), Ismael Bojang (24.200) e il belga Kenny Hallaert (18.400). Vi lasciamo con la top ten provvisoria.

 

La top ten del chipcount:

Ryan Leng – US – 239,400
Dmitrii Deviatov – RU – 232,700
Vincent Moscati – US – 214,900
Walter Treccarichi – IT – 211,600
Jan Šubík – CZ – 209,300
Bernard Larabi – HU – 209,200
Michael Sklenička – CZ – 191,500
Theodore Mc Quilkin – FR – 184,600
Ioli Alexandr – US – 178,100
Liran Twito – IL – 164,100

 

La late reg è aperta fino alle 14:00, ovvero fino allo start del Day 2 odierno. A quel punto conosceremo i numeri definitivi dell’evento e si potrà puntare concretamente alla zona dei premi.

C’è anche la possibilità di fare re-entry. I bui sono arrivati a quota 1.200/2.400 con ante 300. Lo starting stack è di 30mila ciascuno.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari