Saturday, Sep. 21, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 26 Ott 2017

|

 

WSOP Europe – Salvatore Camarda chiude 3° nel Turbo Bounty Hunter! Braccialetti per Klatt e Kabrhel

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP Europe – Salvatore Camarda chiude 3° nel Turbo Bounty Hunter! Braccialetti per Klatt e Kabrhel

Area

Vuoi approfondire?

Continuano a farsi valere gli azzurri alle WSOP Europe di Rozvadov.

Sono finiti altri due tornei da braccialetto al King’s e gli italiani hanno lasciato ancora il segno, mentre Klatt e Kabrhel si sono messi al polso gli ambiti braccialetti.

Il nostro report odierno inizia dall’evento #2, il PLO da 550 euro di buy-in. Qui il siciliano Dario Alioto è riuscito nella singolare impresa di piazzare una doppia bandierina! Alioto infatti è andato a premi nel Day 1A e poi si è ripetuto nel Day 1B. Nel complesso ha intascato 1.747 euro classificandosi 33°.

L’altro azzurro che si è messo in evidenza con le quattro carte è stato Daniele Primerano, che ha chiuso 21esimo (tra 523 entries) incassando 1.578 euro. Giovanni Di Donato si è arreso invece in 50esima piazza meritandosi 940 euro.

Il montepremi ha superato i 250mila euro e 70 giocatori se lo sono spartito. L’epilogo del Day 2 è stato tutto di marca tedesca, visto che Andreas Klatt ha regolato in heads up il suo connazionale Nico Ehlers.

A caldo Klatt ha dichiarato: “Il sogno di tutti è vincere il braccialetto. Il denaro è importante, ma il braccialetto è il braccialetto.

Ho cercato di giocare in maniera perfetta il tavolo finale. Pensavo che non ce l’avrei più fatta quando ho perso un grosso pot contro Zisimopoulos e invece ho recuperato“.

Klatt (al sesto cash WSOP del 2017) si becca un primo premio da 65.400 euro. Il runner-up Ehlers si accontenta di 34.860 euro. Completa il podio il greco Georgios Zisimopoulos.

 

Il payout dell’evento #2:

1° – Andreas Klatt (Germania) € 56,400
2° – Nico Ehlers (Germania) € 34,860
3° – Georgios Zisimopoulos (Grecia) € 23,979
4° – Theodoros Aidonopoulos (Grecia) € 16,809
5° – Sergio Fernandez (Spagna) € 11,985
6° – Krysztof Magott (Polonia) € 8,700
7° – Michal Maryska (Repubblica Ceca) € 6,433
8° – Vasile Stancu (Romania) € 4,847

 

Proseguiamo raccontandovi l’evento #3 del ricco programma ceco, ovvero il NL Turbo Bounty Hunter da 1.100 euro di buy-in e 325 entries.

In 49 qui si sono divisi un montepremi da 214.337 euro e diversi italiani figurano tra gli ITM. Micky Blasi ha chiuso 28° beccandosi 1.302 euro. Luca Sebastiani è uscito subito dopo 27° per 1.478 euro. Dario Marinelli si è fermato al 21° posto per la stessa cifra.

Quello che davvero ha sfiorato il colpaccio è stato Salvatore Camarda! Pensate che ha chiuso al terzo posto, incassando 22.159 euro.

A vincere alla fine è stato Martin Kabrhel in heads up contro Philipp Caranica. Nell’ultimissimo spot del torneo Kabrhel è stato fortunato con 107 contro A6 di Caranica: il board 2-2-J-9-8 ha chiuso una scala runner-runner che ha consegnato l’ultimo bounty a Kabrhel!

Così il primo premio da 53.557 va al ceco Kabrhel, personaggio molto particolare che frequenta spesso il King’s di Rozvadov. Sentite infatti cosa racconta: “Gioco qui il 90% del mio poker. La location è fantastica. 

L’evento che ho vinto era short stack ma giocabile. Sono molto felice di come ho giocato. Adesso mi aspetta una bella dormita. Poi giocherò tutti gli eventi a cui sarò in grado di iscrivermi. Non vedo l’ora di partecipare al Main e al One Drop“.

 

Il payout dell’evento #3:

1° – Martin Kabrhel (Repubblica Ceca) €53,557
2° – Philipp Caranica (Germania) €33,094
3° – Salvatore Camarda (Italia) €22,159
4° – Liran Twito (Israele) €15,168
5° – Yves Kupfermunz (Belgio) €10,620
6° – John Racener (USA) €7,609
7° – Bernd Gleissner (Germania) €5,582
8° – Georgios Koliofotis (Germania) €4,195
9° – Viktor Kovachev (Bulgaria) €3,232

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari