Monday, Jun. 17, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 14 Dic 2017

|

 

PSC – Regonaschi brilla anche nel Main! Palumbo chiude sesto nell’High Roller

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

PSC – Regonaschi brilla anche nel Main! Palumbo chiude sesto nell’High Roller

Area

Vuoi approfondire?

Si è giocato anche il secondo Day 1 del Main Event al PokerStars Championship di Praga.

Ovviamente non poteva mancare nemmeno oggi il nostro report, perché di italiani da seguire ce ne sono sempre per fortuna.

Sottolineiamo con piacere le buone prove nel Main di Lepore, Suriano, Isaia, Moschitta, Sorrentino, Speranza, Cappellesso e molti altri.

Ma soprattutto facciamo i complimenti a Marco Regonaschi che è ancora in rush dopo il tavolo finale giocato nel National Championship! Regonaschi è infatti attualmente il migliore tra gli italiani nel Main del PSC.

Nel frattempo Rocco Palumbo ha piantato una bandierina nell’High Roller da 25.500 euro di iscrizione, vinto dal libanese Daher dopo un deal. Ecco tutti i dettagli per voi:

 

Evento #15 PokerStars Championship Main Event

Si sono seduti ben 655 giocatori ieri nel Day 1B del Main da 5.300 euro di buy-in. Il totale degli iscritti è salito dunque a 848 ma la late reg è aperta ancora fino alle 12:00, ovvero fino allo start del Day 2 odierno.

Ieri sera in 331 sono arrivati alle buste e il migliore è stato il giapponese Tsugunari Toma, capace di imbustare 181.600 dopo otto livelli da 75 minuti ciascuno. Oggi partirà tuttavia dietro al leader del Day 1A, Michal Mrakes.

Il team di PokerStars ha visto avanzare Marcin Horecki (con 110.400), Igor Kurganov (con 100.000), Fatima Moreira de Melo (72.400), Jake Cody (66.400), Liv Boeree (27.200) e il brasiliano Felipe Ramos (16.900).

Tra i superstiti spicca anche il nome del pilota professionista Dani Juncadella, passato con 91.700 di stack.

Tra i bustati figurano invece i nomi importanti di Max Silver, Kenny Hallaert, Antoine Saout e Will Kassouf.

E gli italiani? Marco Regonaschi è stato il migliore dei nostri imbustando 128.000 pezzi. Ha fatto ancora meglio di Savinelli (miglior italiano nel Day 1A).

Troviamo poi ben piazzato nel count anche il nome di Gabriele ‘Galb’ Lepore con 101.200 chips. Seguono dei big del nostro poker come Davide Suriano (89.800), Alessio Isaia (87.300), Luca Moschitta (82.000), Raffaele Sorrentino (81.000), Gianluca Speranza (76.600) e Nicola Cappellesso (72.600).

Più indietro ci sono Simone Speranza (45.200), Fiodor Martino (43.400) e Davor Lanini (39.500).

Non è andata benissimo la giornata di Micky Blasi (27.100), Andrea Benelli (27.100), Antonio Scalzi (12.100) e Mariano Salis (6.100). Hanno chiuso con meno dello starting stack di 30k ma almeno sono ancora in gioco.

Tra gli azzurri bustati segnaliamo per esempio un Andrea Iocco che ha scritto su Facebook: “Out nell’ultimissima mano a fine Day 1. Peccato perché avevo quasi superato un tavolo molto difficile con ottimi reg russi. Sempre in crescendo è stato il mio stack, sul finale una lettura sbagliata mi ha compromesso il torneo. Pensavo di perdere solo da una mano, che realmente aveva. Un classico. Forse dovevo evitarla ma con i se e i ma poi è facile. In questo momento sono molto autocritico, e vorrei mangiarmi questo cuscino“.

Tra poche ore conosceremo i numeri definitivi e il payout. Vi lasciamo intanto con la top ten provvisoria del count, che tiene conto di entrambi i Day 1:

1° – Michal Mrakes – 202,700
2° – Tsugunari Toma – 181,600
3° – Xixiang Luo – 174,900
4° – Matas Cimbolas – 171,500
5° – Marti Roca de Torres – 170,900
6° – Michel Dattani – 167,800
7° – Narcis-Gabriel Nedelcu – 167,500
8° – Akin Tuna – 155,600
9° – Thomas Lentrodt – 153,200
10° – Petr Svoboda – 146,400

 

Evento #21 NL Hold’em High Roller

In 50 hanno deciso di prender parte ieri a questo primo High Roller da 25.500 euro di buy-in del programma ceco, dove lo starting stack era di 100.000 chips e ognuno poteva pagare un re-entry.

Dopo undici ore di gioco tutto è finito in seguito a un deal a tre. L’ha spuntata il libanese Albert Daher incassando una prima moneta da oltre 320mila euro. Completano il quadro dell’accordo l’americano Ryan Riess e il bielorusso Mikalai Vaskaboinikau.

Fuori dal deal è rimasto lo spagnolo Adrian Mateos, quarto classificato. Ci fa piacere però sottolinerare soprattutto il sesto posto di Rocco Palumbo, che si è meritato 79.600 euro di premio.

1 Albert Daher Lebanon €324,727*
2 Ryan Riess United States €278,475*
3 Mikalai Vaskaboinikau Belarus €239,098*
4 Adrian Mateos Spain €134,800
5 Oleksii Khoroshenin Ukraine €104,000
6 Rocco Palumbo Italy €79,600
7 Bartlomiej Machon Poland €64,300

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari