Saturday, Mar. 23, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 10 Gen 2019

|

 

Rainer Kempe furoreggia alle Bahamas: dopo il successo al 50k chiude 4° il 25k per 1.000.000€… in 24 ore!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Rainer Kempe furoreggia alle Bahamas: dopo il successo al 50k chiude 4° il 25k per 1.000.000€… in 24 ore!

Area

Vuoi approfondire?

Sempre loro, ancora loro. In questi ultimi anni, i tornei High Roller che hanno preso vita in giro per il globo sono stati letteralmente marchiati a fuoco player teutonici: da Fedor Holz a Steffen Sontheimer, da Christoph Vogelsang a Manig Loeser, passando per l’ormai veterano Dominik Nitsche.

Nel primo torneo high stakes del 2019 è stata dunque la volta di Rainer Kampe, che già si era imposto nel Super High Roller Bowl del giugno 2016 in un derby tutto tedesco.

Il 29enne da 17.250.000$ di vincite in tornei live ha rimpinguato le sue careeer earnings andando a vincere il Single Day da 50.000$ della PokerStars Caribbean Adventure in corso alla Bahamas. Non pago, Kempe ha poi chiuso al quarto posto il torneo seguente, un altro high roller da 25.000$. Morale della favola? 908.100$ + 177.380$ – 75.000$, se la matematica non è un’opinione Rainer ha fatto registrare un profit da 1.010.480€… in poco più di 24 ore!

Nel torneo in cui è riuscito ad alzare il trofeo (64 entries), il berlinese – schierato con l’inseparabile pashmina – è riuscito a primeggiare grazie anche a tanto fattore C…

Senza sapere cosa sia accaduto prima di arrivare al final table, sono sufficienti alcune mani giocate da 4 left in poi per rendere bene l’idea: nella prima di queste Rainer chiama per i suoi resti da bb con A9 l’openshove di Daniel Dvoress da small, che ha però KK. Comodo A turn e 2-up che lo rimette in pista.

A 3 left, il buon Kempe shova con QJ sull’apertura di Stephen Chidwick, che chiama con A6. Board K8JJ 2. E ancora 2-up.

Pochi minuti dopo Kampe elimina lo stesso Chidwick partendo ancora una volta da dietro: A-Q per Stephen, A-7 per Rainer ma un 7 a faccetta sancisce la fine della corsa per il britannico.

L’heads-up è contro Alex Foxen e la contesa si decide praticamente con un lancio di moneta: i due sono infatti praticamente pari stack e lo showdown finale vede Kempe con 44 e Fozen con AQ.

Flop: 7109

Turn 5

Foxen ha ancora 12 out, ma il 6 pone fine alla contesa.

Rainer Kampe

Per onor di cronaca, nel torneo da 25k [Sean Winter e David Peters giocheranno l’heads-up tra qualche ora], Kempe usciva in maniera piuttosto beffarda: all-in pre con A4 per 8bb e call di Peters con Q9.

Il flop 1093 invertiva gli equilibri ma l’A al turn sembrava riportare Rainer in partita. In questo caso però Peters si dimostra più “forte” e centra il trips river grazie al 9 che sancisce l’eliminazione di Kempe.

Dai Rainer, diciamo che un’eliminazione la si può anche accettare, su… 😉

 

Photo Credits: Danny Maxwell for Pokernews

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari