Wednesday, Aug. 21, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 12 Mag 2019

|

 

E’ lo Short Deck delle sorprese in Montenegro: Phua in fuga e Dvroress in scia

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

E’ lo Short Deck delle sorprese in Montenegro: Phua in fuga e Dvroress in scia

Area

Vuoi approfondire?

Le Triton Series non conoscono soste e il “€113.400 Short Deck” si prepara a conoscere il suo nuovo campione in terra montenegrina. L’evento#10 fa il pieno di ingressi, o forse sarebbe meglio dire di re-entry. Per la prima volta il numero dei secondi proiettili, supera quello dei buyin singoli e in palio ci sono la bellezza di 3 milioni di euro.

Grande spettacolo quindi nei Balcani e a fronte di 47 players unici, sono ben 51 coloro che sfruttano i re-entry. Il totale dei paganti raggiunge quota 98 e come detto nel piatto ci finisce un super prize pool. La zona premi è riservata a 11 posizioni: cash minimo di 260.885€ e prima moneta da2.982.815 euro. E’ la più alta assegnata fino a questo momento.

Nonostante il field zeppo di grandi giocatori, sono i cosìdetti outsiders a raggiungere le battute finali dell’evento e oggi la corsa al titolo incoronerà un altro campione. La bolla scoppia quando Peter Jetten muove allin con scala floppata, grazie a J-8 su 10-9-7. Purtroppo per lui gioca Rui Cao, il quale ha 10-10 e trova il full al river.

Raggiunta la zona premi c’è tempo per assistere ad altre eliminazioni. Mikita Badziakouski fa in tempo a centrare la 10° piazza, mentre subito dopo perdiamo il fenomeno dell’online Timofey “Truteller” Kuzetsov: il suo A-J non vince il tiro di moneta vs 10-10 di  Kenneth Kee. L’ultimo eliminato della giornata è niente meno che Isaac Haxton. L’americano è dalla parte sbagliata del cooler con A-Q e sbatte su A-K di Paul Phua.

In otto dunque raggiungono il final table e proprio Phua è l’uomo da battere dall’alto della sua leadership. Paul mette assieme 7.960.000 chips. Il più vicino dei rivali è Arnaud Romain con 6.280.000. Francesi a caccia del fuggitivo, visto che sul gradino più basso del podio virtuale ci sale Rui Cao con 6.275.000 unità. Attenzione poi a Daniel Dvoress: il canadese imbusta 2.060.000 pezzi e in caso di double up, potrebbe essere la mina vagante del final table.

Per non perdere nemmeno un secondo delle Triton Series, segui la diretta streaming e clicca qui.

Il count ufficiale

  1. Paul Phua Malaysia 7.960.000
  2. Arnaud Romain France 6.280.000
  3. Rui Cao France 6.275.000
  4. Kenneth Kee Singapore 4.760.000
  5. Daniel Dvoress Canada 2.060.000
  6. Ming Zhong Liu Hong Kong 1.335.000
  7. Tong Siow Choon Malaysia 730.000

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari