Friday, Aug. 23, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 5 Giu 2019

|

 

WSOP 2019 – Walter Treccarichi 19° nel Deep Stack, Buonocore e Raffibiza a segno nel Bounty!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP 2019 – Walter Treccarichi 19° nel Deep Stack, Buonocore e Raffibiza a segno nel Bounty!

Area

Vuoi approfondire?

Le speranze azzurre di conquistare un braccialetto in queste WSOP 2019 vengono rimandate.

Ci ha provato Cesarino nel DeepStack, così come Buonocore e Raffibiza nel Super Turbo Bounty, ma il vento non ha soffiato nella direzione giusta.

Nulla da fare per Sammartino nel 5K NLH e per il Pesca nel Dealer’s Choice.

#09 – NLH DeepStack – Buy-in 600$ – Entries 6.151

Finisce sul più bello la corsa di Walter Treccarichi al Deepstack.

Il nostro portacolori ci ha provato fino all’ultimo ma, complice l’inarrestabile incedere dei blind, è stato costretto a mettere le chip in mezzo senza che queste tornassero indietro.

Ad ogni modo parliamo di un risultato eccellente se si considerano gli oltre 6mila iscritti. Certo, un tavolo finale e magari un braccialetto sarebbero stati decisamente meglio, ma tutto sommato i 13,681$ incassati dal nostro Cesarino costituiscono comunque un ottimo ritorno d’investimento.

Quel che conta è sapere di poter contare su di lui anche quest’anno per coltivare il sogno di un altro braccialetto a tinte azzurre.

Dopo la sua eliminazione il field si è ridotto ulteriormente fino alla composizione del final table che vedrà Paul Jain svettare in testa a tutti con uno stack imponente rispetto alla concorrenza.

Ecco i nove finalisti che domani si contederanno il braccialetto in ordine di seat:

Seat 1 Paul Jain 41,700,000
Seat 2 Tan Nguyen 18,400,000
Seat 3 John Skrovan 11,600,000
Seat 4 Juan Magana 19,500,000
Seat 5 Dan Kuntzman 11,600,000
Seat 6 Benjamin Underwood 17,600,000
Seat 7 Noomis Jones 21,100,000
Seat 8 David Elet 21,300,000
Seat 9 Jeremy Pakarek 21,800,000

cesarino-wsop-2019-treccarichi

#10 – Dealer’s Choice – Buy-in 1.500$ – Entries 470

Down to 21 al Dealer’s Choice e il nostro Max Pescatori dovrà rimandare l’appuntamento con il suo 5° braccialetto alle Series.

Il “Pirata” chiude il 124° posizione su un field di 470 iscritti, non troppo lontano dalla zona ITM che garantiva 71 posti pagati per un minimum cash da 2.250$.

pescatori-wsop2109-max

Partito con 40mila gettoni, il Pesca ha dovuto cedere il passo dopo pochi livelli di gioco, ma siamo sicuri di ritrovarlo più agguerrito che mai nei prossimi eventi.

Al termine del Day2 sono stati 21 i player in grado di guadagnarsi l’accesso al final Day: svetta in cima al count Ben Glazer, seguito a ruota da Rob Campbell e Michael Chow.

Ecco la top 10 provvisoria:

1 Benny Glaser 489,500
2 Rob Campbell 454,500
3 Michael Chow 443,000
4 Frankie O’Dell 342,000
5 Wes Self 324,000
6 John Cernuto 300,000
7 Tim McDermott 289,500
8 Scott Clements 270,500
9 Jim Collopy 203,500
10Naoya Kihara 202,000

#11 – No Limit Hold’em – Buy-in 5.000$ – Entries 400

Cominciano in sordina le WSOP 2019 per Dario Sammartino. Dopo la delusione nell’high roller da 50K e la deep-run nello short deck arriva un’altra eliminazione, stavolta nel NLH da 5mila dollari.

Ai 343 iscritti del Day1 si sono aggiunti altri 57 giocatori, portando il count delle registrazioni a quota 400, compreso il nostro Dario Sammartino che è costretto ad alzarsi dal tavolo poco prima del 4 livello di gioco. Bubble-man di giornata Jai Singh, 61° con 60 posti pagati.

Alla chiusura delle buste Pauli Ayras si piazza davanti a tutti, tallonato da Ognjen Sekularac. Più staccato Daniel Strelitz in terza piazza, mentre nella top ten spicca il nome di Maria Ho (6°) oltre all’italo-tedesco Giuseppe Pantaleo (8°). Si ripartirà domani a 3 tavoli left, con 27 giocatori a caccia del braccialetto.

Ecco i migliori 10 di giornata:

1 Pauli Ayras 1,000,000
2 Ognjen Sekularac 909,000
3 Daniel Strelitz 694,000
4 Pete Chen 691,000
5 Maria Mcalpin 648,000
6 Maria Ho 632,000
7 Krasimir Yankov 597,000
8 Giuseppe Pantaleo 597,000
9 Daniel Buzgon 594,000
10 Shannon Shorr 553,000

#12 – Super Turbo Bounty – Buy-in 1.000$ – Entries 2.452

Ben 2.452 iscritti al Super Turbo Bounty, un field che non ha spaventato i nostri azzurri Raffaele Sorrentino e Andrea Buonocore, autori di una ottima prestazione che ha regalato altre due bandierine all’Italia.

Andrea ha coccolato il sogno del final table fino a 5 tavoli left, arrendendosi in 36° posizione per 5.931$, mentre Raffibiza ha chiuso al 157° posto incassando 1.423$.

Alla fine dei giochi il braccialetto va a Daniel Park, che batte in heads-up Erik Cajelais e vince il suo primo titolo WSOP.

Daniel Park in azione

Ecco il payout ufficiale:

1 Daniel Park $442,385
2 Erik Cajelais $273,416
3 Jennifer Dennis $186,050
4 Emil Tiller $129,018
5 Marcelo Giordano $91,211
6 John Yelaney $65,764
7 Travis Sargent $48,377
8 Lian Liu $36,323
9 Ferit Bulut $27,848

 

# 13 – NL 2-7 Lowball Draw – Buy-in 2.500$ – Entries 63

Il Day1 del 2-7 Lowball Draw ha raccolto 63 iscrizioni senza nessun azzurro.

Al termine della prima giornata ci pensa Steven Tabb a guardare tutti dall’alto, ma attenzione a Shaun Deeb, terzo a caccia dell’ennesimo braccialetto alle World Series.

Più staccato nel count, in 17° piazza, anche Daniel Negreanu, grande amante di questa variante che proverà l’assalto al suo 7° braccialetto, sfumato al Super Turbo Bounty da 10K complice un 6° posto tutto sommato soddisfacente.

Qui sotto i 10 migliori stack:

1 Steven Tabb 185,400
2 Frank Kassela 136,000
3 Shaun Deeb 119,500
4 Michael Gathy116,000
5 Jon Turner 113,600
6 James Chen 109,100
7 Jerry Wong 103,100
8 Yosuke Iwata 96,000
9 Harold Kizzire 87,700
10 Galen Hall 85,800

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari