Friday, Aug. 12, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 7 Lug 2019

|

 

WSOP 2019: Buonanno on fire nel main event, poker azzurro dal day 2AB

WSOP 2019: Buonanno on fire nel main event, poker azzurro dal day 2AB

Area

Vuoi approfondire?

L’Italia cala il poker sulla strada che porta al day 3 nel main event delle WSOP 2019. Dal day 2AB sono quattro gli azzurri che staccano il pass, in attesa di conoscere quanti italiani supereranno l’odierno day 2C. Antonio Buonanno è letteralmente scatenato. Il campione EPT Montecarlo 2014 vola nel corso della giornata e lo ritroviamo nella zona nobile del count. Insieme a lui passano Sergio Benso, Raffaele Sorrentino e un Silvio Crisari che ha bisogno del miracolo.

In 3.248 hanno ripreso posto, ovvero i qualificati del day 1A e day 1B. A questi si aggiungono altri 96 players che sfruttano la late registration prima dello start, versando i 10.000 dollari di buyin. Il parziale complessivo dei paganti sale così a 8.225. Si raffredda l’ipotesi di battere il record del 2006, quando in 8.773 presero parte al main event, ma di sicuro il campionato del mondo in corso si attesta al secondo posto per numero di paganti. Vedremo quello che succederà questa sera, prima dello shuffle up and deal. Primato o no, il poker live si conferma in grande salute.

Torniamo agli azzurri. Antonio Buonanno è il capo popolo della pattuglia azzurra e con 308.400 si conferma il migliore dei nostri. Uno stack importante e con il quale si potrà sognare nel corso del day 3. Ben diverse le situazioni degli altri alfieri. Sergio Benso mette dentro la sua busta 135.500 e prosegue tranquillo la sua marcia. Raffaele Sorrentino invece arretra nel count e soprattutto torna sotto lo stack di partenza con 55.000 pezzi.

Se il calabrese è chiamato a cambiare rotta, Silvio Crisari ha bisogno dell’autentico miracolo per risollevare una situazione a dir poco critica. Il romano infatti chiude la sua difficilissima giornata con appena 11.400 unità. Ha bisogno di una sfilza di raddoppi per tornare a sperare. Ma siccome nel main event le vie del raddoppio sono infinite, allora dobbiamo crederci fino all’ultima chips.

Chiusa la doverosa parentesi sugli azzurri, vediamo la situazione generale. In 1.087 hanno completato il giro di boa, dopo altri 5 livelli da due ore l’uno. In testa al count troviamo Timothy Su con 791.000 pezzi. Una fuga in piena regola la sua, con Tony Blanchandin che prova a resistere a quota 744.500. Insieme a loro, si tengono in scia Anton Morgenstern (735.000) e Florian Duta (731.500).

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Attenti poi ad un nome caldissimo come Galen Hall. Imbusta 705.900 fiches e si candida ad un ruolo da protagonista nel day 3. A chiudere la top ten ci pensano altri due elementi di spicco come Anthony Spinella e Brian Yoon, separati da appena 300 gettoni. Il primo accumula 643.700, mentre Brian riparte con 643.400. Sornione a ridosso della top ten, sbuca poi la sagoma di Qui Nguyen. Il campione del mondo 2016, mette assieme 602.400 chips e sogna un clamoroso bis. Questa sera spazio al day 2C e nella folla oceanica ci saranno anche 37 italiani.

La top 10 del day 2AB

1 Timothy Su 791,000
2 Tony Blanchandin 744,500
3 Anton Morgenstern  735,000
4 Florian Duta  731,500
5 Galen Hall  705,900
6 Gerald Claunch 699,600
7 Rachid Amamou 688,000
8 Bryan Buonocore  668,800
9 Anthony Spinella  643,700
10 Brian Yoon  643,400

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari