Friday, Dec. 13, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 17 Nov 2019

|

 

Super High Roller Bowl: Justin Bonomo va in fuga alle Bahamas

Super High Roller Bowl: Justin Bonomo va in fuga alle Bahamas

Area

Vuoi approfondire?

Per la prima volta nella sua storia il Super High Roller Bowl atterra nella straordinaria cornice delle Bahamas. Fra acque cristalline, spiagge bianche e panorami mozzafiato, ci pensa un evento così esclusivo ad aggiungere un pizzico di bellezza a questa inusuale cornice. L’evento da 250.000 dollari di buyin ha richiamato per il momento 43 giocatori, per un field semplicemente eccezionale.

Il Super High Roller Bowl garantisce da sempre la presenza dei migliori e più noti giocatori al mondo. Pur essendo un campo partenti ristretto a causa di un buyin non proprio polare, il tasso tecnico non ha eguali al mondo. Per capirlo, basta leggere i nomi di coloro che varcano la soglia del day 2. Insomma anche alle Bahamas sarà uno spettacolo nello spettacolo, verso l’assegnazione del titolo.

Come detto sono stati 43 i buyin versati nel corso della prima giornata e in 28 completano il giro di boa. Non si tratta di numeri definivi però, visto che la late registration resta aperta per tutto il primo livello del day 2: dunque è ancora possibile gettarsi nella mischia, oppure spendere il secondo proiettile.

L’uomo da battere è Justin Bonomo. Il “cannibale” americano sembra tornano sui livelli del 2017-2018, quando praticamente vinceva qualsiasi torneo. Per lui leadership assoluta e nella busta ci vanno 1.274.000 gettoni. Impressionante davvero la sua marcia nel corso del day 1, con il solo Steve O’Dwyer capace di tenere il passo.

Quest’ultimo si porta al secondo posto nel count con 1.007.000 fiches. Di fatto sono gli unici due che abbattono il muro del milione. Ottime prestazioni poi per Isaac Haxton (670.000), Sam Greenwood (594.000), Erik Seidel (584.000), Darren Elias (555.000), Sean Winter (510.000) e Jason Koon (477.000).

Da segnalare anche il percorso dell’italo-venezuelano Giuseppe d’Isernia che stacca il tagliando per la seconda giornata. Dentro la sua busta ci sono 401.000 unità e dunque nel day 2 può dire sicuramente la sua.

Tornando a Justin Bonomo, il suo torneo decolla quando setta le dame e supera il progetto di colore di un rivale. Il pot da oltre mezzo milione lo catapulta al comando e nel finale di giornata blinda la prima piazza nel count.

Il count/redraw ufficiale

Table 1
1 Mikita Badziakouski Belarus 359,000
2 Bryn Kenney United States 388,000
4 David Peters United States 377,000
5 Daniel Dvoress Canada 442,000
6 Tony G Australia 107,000
7 Ben Heath United Kingdom 401,000

Table 2
2 Isaac Haxton United States 670,000
3 Matthias Eibinger Austria 269,000
4 Sam Soverel United States 340,000
5 Darren Elias United States 555,000
6 Ali Imsirovic Bosnia and Herzegovina 154,000
7 Wai Kin Yong Malaysia 583,000

Table 3
1 Steve O’Dwyer Ireland 1,007,000
2 Michael Zhang United Kingomd 210,000
3 Kathy Lehne United States 549,000
4 Sergi Reixach Spain 196,000
5 Sam Greenwood Canada 594,000
7 Sean Winter United States 510,000

Table 4

1 Jason Koon United States 477,000
2 Wai Leong Chan Malaysia 742,000
3 Paul Phua Malaysia 153,000
5 Stephen Chidwick United Kingdom 353,000
7 Seth Davies United States 376,000

Table 5

1 Erik Seidel United States 584,000
4 Christoph Vogelsang Germany 531,000
5 Michael Soyza Malaysia 219,000
6 Giuseppe Iadisernia Venezuela 401,000
7 Justin Bonomo United States 1,274,000

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari