Tuesday, May. 24, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 14 Mag 2022

|

 

Poker Live: Addamo detta legge alle Triton Series, Madrid terra di record anche nel WPO

Poker Live: Addamo detta legge alle Triton Series, Madrid terra di record anche nel WPO

Area

Vuoi approfondire?

Poker Live senza freni a Madrid.

Da una parte il debutto assoluto delle Triton Poker  Series nella capitale iberica e dall’altra il main event del Winamax Poker Open.

Per la series degli High Roller, grande partenza con l’evento#1: il €20.000 NLH ha raggiunto il tavolo finale con Michael Addamo leader della corsa, in mezzo ad un field di assoluti campioni.

Per il WPO, l’evento principale da 500 euro di buyin ha battuto tutti i precedenti record di presenze: a Madrid in 2.182 ci hanno provato nel corso dei quattro round di qualificazione.

Vediamo cosa è successo ieri per il poker live nella principale città della Spagna.

Triton Series: Addamo fugge al comando

Il poker live è atteso da due settimane di fuoco a Madrid, con le Triton Poker Series. Ben 13 eventi esclusivi e che sono pronti a regalare uno spettacolo infinito. Ottimo avvio con l’evento#1, il €20.000 No Limit Hold’em che ha visto la partecipazione complessiva di 90 giocatori. Un numero  non indifferente.

Questa affluenza ha generato un montepremi di 1.800.000 euro con 13 posizioni a spartirsi la torta: si va dal cash minimo di 36.000€ fino alla prima moneta da 478.000 bigliettoni. Discesa senza freni nel day 1, in cui hanno fatto il loro debutto assoluto nella kermesse ben 17 nuovi giocatori.

Chiuse le registrazioni non c’è appello per nessuno e nelle battute finali si arriva allo scoppio della bolla. Spetta a Wu Ye Wei indossare i panni del bubble man, quando il suo colore è superato dal flush di Ni Liangce. Per gli altri 13 giocatori è il momento di entrare “In the Money” e altre quattro eliminazioni segnano la fine dal day 1.

Lo stesso Ni Liangce fa poca strada e lo perdiamo al 13° posto, imitato subito dopo da Jeremy Ausmus: niente final day anche per il padrone di casa Cristobal Hidalgo (11°), con Andriy Lyubovetskiy ultimo eliminato del day 1 al decimo posto. Rimasti in 9, sulla strada che porta al tavolo finale ufficiale, i players imbustano verso l’odierno ultimo atto.

Davanti a tutti detta legge Michael Addamo. L’australiano si conferma un cecchino negli high roller e la sua leadership si manifesta nelle ultime mani della prima giornata, quando con A-K induce al fold Paul Phua, a sua volta con A-K in mano, sul board che presenta un asso e tre carte a cuori.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

La pesante bet al turn di Michael fa foldare  il rivale, con Addamo che soffia il primo posto nel count proprio a Phua: 4.6 milioni vs 3.2 milioni. Attenzione a Michael Soyza che sornione si porta sulla quarta casella con 1.79.000 chips.

Hanno bisogno di cambiare passo Rob Young e Danny Tang: l’inglese ha dalla sua 1.5 milioni e il player di Hong Kong insegue con 1.4 milioni. Primo ITM in carriera alle Triton Series per Morten Klein: è il fanalino di coda con 345.000 unità.

Il count ufficiale

  1. Michael Addamo, Australia – 4,695,000
  2. Paul Phua, Malaysia – 3,250,000
  3. Tommy Kim, South Korea – 2,210,000
  4. Michael Soyza, Malaysia – 1,790,000
  5. Wayne Heung, Hong Kong – 1,650,000
  6. Rob Young, UK – 1,545,000
  7. Danny Tang, Hong Kong – 1,485,000
  8. Fernando Garcia, Spain – 700,000
  9. Morten Klein, Norway – 345,000

WPO: che record in terra spagnola

Grande traffico di giocatori e di poker live a Madrid in queste ore.

Oltre allo start delle Triton Series, ecco il €500 Main Event per il Winamax Poker Open. Il torneo ha raggiunto una vetta mai vista per il circuito, in fatto di paganti. Nei quattro round di qualificazioni in 2.182 ci hanno provato e così è stato polverizzato ogni precedente record.

Basti pensare che tali primati reggevano dal 2019, ovvero prima della Pandemia. Tre anni e mille vicissitudini mondiali dopo, ecco che i 1.389 ingressi del main nel 2019 e i  2.036 paganti del “SISMIX 2019” non rappresentano più i numeri di maggior spicco. Impressionante la marea umana che si è riversata nella capitale spagnola, specie per il terzo flight di qualificazione.

Nel day 1A in 369 hanno risposto presente, con 533 giocatori ai nastri di partenza del day 1B: come detto il boom c’è stato nel day 1C con ben 958 buyin versati. Infine, il day 1D in versione turbo ha attirato 322 players. Raggiunti così i 2.182 paganti per il nuovo record di iscrizioni. In 396 completano il giro di boa.

Non manca molto allo scoppio della bolla, considerando che il prize pool di oltre un milione di euro è stato spartito in 312 posizioni: la ricompensa minima corrisponde a 1.000€, mentre il futuro campione metterà le mani su 130.000 euro.

Fra i volti noti, spicca Adrian Mateos: il padrone di casa con 68.000 chips è chiamato alla “Remuntada”. Davanti a tutti c’è
José Manuel González che vola con 1.025.000. Dopo i record raggiunti nelle ultime settimane all’EPT Montecarlo e a IPO Sanremo, il Poker Live conferma il suo 2.0 post pandemia e miete nuovi primati.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari