Saturday, Jul. 2, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 16 Mag 2022

|

 

Triton Series: Phua mette fine alla maledizione, Seidel runner up e Ivey ottavo

Triton Series: Phua mette fine alla maledizione, Seidel runner up e Ivey ottavo

Area

Vuoi approfondire?

Sei anni di attesa, infiniti piazzamenti e mai sul gradino più alto del podio: almeno fino ad ieri.

Paul Phua mette fine alla maledizione del successo alle Triton Poker Series e a Madrid il player asiatico conquista il trionfo nell’evento#2, dopo aver battuto in heads up un fenomeno come Erik Seidel. Phil Ivey manca il terzo successo nella kermesse e si ferma in ottava piazza.

Nel final day crolla Fedor Holz. Intanto nell’evento#3, il €20.000 Short Deck lascia appena 14 giocatori in corsa per il titolo, con Devan Tang al comando e Chris Brewer sulle sue tracce, mentre Tom Dwan è in netto ritardo.

Vediamo cosa è successo ieri alle Triton Series di Madrid.

Triton Series: Phua mette tutti in riga

Nell’evento#2 delle Triton Series, il €30.000 No Limit Hold’em 7-Max, in 21 sono tornati per la volata finale. Tredici le posizioni a premio e l’ultimo a mancare l’ingresso “In the Money” è Tom Vogelsang. Subito dopo esce Fedor Holz che vive una domenica senza grandi gioie e dalla seconda piazza nel count, trova il capolinea al 13° posto con A-J vs A-K.

Cash minimo di 56.000 euro e lo imitano i vari Michael Soyza (12°), Kevin Paque (11°), Danny Tang (10°) e Patrik Antonius (9°). Per rendere ufficiale il tavolo finale, serve ancora un’eliminazione e all’ottavo posto si esaurisce la corsa di Phil Ivey. Il 10 volte campione WSOP si arrende con A-3 vs A-9 di Isaac Haxton e incassa 103 mila euro.

Kannapong Thanarattrakui è il leader del final table a sette giocatori, con Mike Watson che da primo della classe si ritrova con appena 10 big blinds. Pusha con K-Q e con A-J c’è il call di Haxton che chiude scala sul board 9-Q-K-3-10: beffa per il canadese a cui non basta la doppia coppia.

Sesta piazza per Daniel Dvoress: anche per lui doppia coppia e scala per Paul Phua. Niente podio nemmeno per Ben Heath che si affida a Q-J e non supera A-2 di Erik Seidel. Medaglia di legno per Thanarattrakui e al terzo posto esce di scena Isaac Haxton che cerca il double up con Q-8 e dall’altra parte con K-10 Phua non fa sconti.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Inizia il duello finale con l’asiatico che ha una manciata di chips in più rispetto ad Erik Seidel. Un lungo tira e molla che lascia in equilibrio la sfida. Poi Paul prende il largo e infine chiude i giochi con A-5 vs 10-7. Il board sorride a Paul Phua che finalmente conquista la prima vittoria nella kermesse e si assicura un premio da 740.400 euro, con il player a stelle e strisce che si consola con 514.800 bigliettoni.

Il payout

1 – Paul Phua, Malesia – 740.400 €
2 – Erik Seidel, USA – 514.800 €
3 – Isaac Haxton, USA – 340.300 €
4 – Kannapong Thanarattrakui, Thailandia – 266.500 €
5 – Ben Heath, Regno Unito – 214.800 €
6 – Daniel Dvoress, Canada – 167.400 €
7 – Mike Watson, Canada – 132.500 €
8 – Phil Ivey, USA – 103.200 €
9 – Patrik Antonius, Finlandia – 78.100 €
10 – Danny Tang, Hong Kong – 60.000 €
11 – Kevin Paque, Paesi Bassi – 60.000 €
12 – Michael Soyza, Malesia – 56.000 €
13 – Fedor Holz, Germania – 56.000 €

Triton Series: Dwan short nell’evento#3

Le Triton Series proseguono senza sosta e sempre ieri a Madrid è iniziato l’evento#3. Spazio al €20.000 Short Deck che ha attirato 62 paganti, con 14 di essi che proseguono l’avventura verso il final day. Raccolto un montepremi di 1.240.000 euro, con 8 posizioni che si spartiscono il malloppo.

Cash minimo di 49.600 euro e 372.000€ ad attendere il neo campione. Dunque alla ripresa dei giochi basteranno appena 6 eliminazioni per arrivare allo scoppio della bolla. In testa al count troviamo Devang Tang che accumula 2.765.000 chips. Alle sue spalle scalda i motori Chris Brewer che mette assieme 2.310.000 unità e il podio virtuale è completato da Rob Yong con 2.1 milioni.

Max Silver e Seth Davies si trovano a ridosso dei migliori della classe, rispettivamente con 1.630.000 e 1.600.000 pezzi. In top ten trovano spazio anche Mike Watson e Mikita Badziakouski. Il canadese viaggia a quota 1.035.000 e il bielorusso riparte da 910.000 chips. Ha bisogno della grande rimonta Tom Dwan.

Il funambolico player americano degli high stakes vive una giornata di alti e bassi, con 545.000 gettoni che lo collocano al penultimo posto nel count di giornata. Ma le vie di Tom sono infinite e basta un raddoppio per mettere paura a tutti.

La top 10 del day 1

  1. Devang Tang 2.765.000
  2. Chris Brewer 2.310.000
  3. Rob Yong 2.100.000
  4. Choon Siow 1.725.000
  5. Max Silver 1.630.000
  6. Seth Davies 1.600.000
  7. Chin Lim 1.175.000
  8. Winfred Yu 1.175.000
  9. Mike Watson 1.035.000
  10. Mikita Badziakouski 910.000

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari