Saturday, Jul. 2, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 23 Mag 2022

|

 

888Live Barcellona: si accende la speranza azzurra nel main event a 13 left

888Live Barcellona: si accende la speranza azzurra nel main event a 13 left

Area

Vuoi approfondire?

Una domenica impressionante per la quantità di poker live e per le belle notizie che riguardano i giocatori italiani.

Il €1.000 main event all’888Poker Live Barcellona ci consegna uno scatenato Sandro Hauser fra i 13 players che lottano per il titolo e dalla quarta casella del count scatterà nel final day.

Da Barcellona a Rozvadov, dove è iniziata la tappa dell‘Eureka Poker Tour e nel €330 Bounty Poker Cup, Federico Petruzzelli comanda i 24 promossi al final day: con il siciliano troviamo anche Fabio Savi e Giovanni Nava.

Passiamo ai Campionati Italiani ISOP a Nova Gorica, con il €400 Deep che raggiunge il final day e fra coloro che ambiscono al trionfo, c’è la sagoma del solito Claudio Di Giacomo.

Infine, si torna in Spagna, esattamente a Madrid con le Triton Series: Henrik Heclen trionfa nel €100.000 Main Event, mentre Tom Dwan comanda l’evento#11.

Tantissima carne al fuoco, per il poker live.

888Poker Live Barcellona: Hauser ci crede

Il €1.000 main event 888PokerLive Barcellona ha messo assieme 334 paganti e 13 di essi hanno raggiunto l’atto finale della kermesse in terra catalana. Per il poker azzurro ci pensa Sandro Hauser che accumula 1.125.000 chips e conquista la quarta casella nel count generale. A due passi dai primi della classe e con l’obiettivo di completare la rimonta.

Guarda tutti dall’alto in basso Ashley Timms che prova la fuga con 1.340.000 unità, davanti a Ewen Trevidy (1.240.000) e Alexandre Ventura Bolet (1.220.000). I 13 left hanno in tasca almeno 4.000 euro, ma tutti guardano alla prima moneta da 68.000 bigliettoni. Sandro Hauser è l’unico italiano in corsa e con 61 mila dollari vinti in carriera, punta al colpaccio.

La top 10

1 Ashley Timms United Kingdom 1,300,000
2 Ewen Trevidy France 1,240,000
3 Alexandre Ventura Bolet Spain 1,220,000
4 Sandro Hauser Italy 1,125,000
5 Gerard Carbo Spain 915,000
6 Jose Manuel Gonzalez Spain 900,000
7 Stefan Wesson United Kingdom 755,000
8 Marti Roca de Torres Spain 740,000
9 Kimmo Kurko Finland 550,000
10 Bernat Carreras Spain 405,000

Eureka Poker Tour: Petruzzelli l’uomo del Bounty

Il €330 Bounty Poker Cup dell’Eureka Poker Tour, al King’s Casinò, ci consegna Federico Petruzzelli al comando del count a 24 left. In 1.195 ci hanno provato nell’evento di apertura in terra ceca, con 400.000 euro ad accendere la discesa al titolo. Il campione porterà a casa 47.000 euro di premio, oltre alle varie taglie da 100 euro l’una.

Il siciliano prova la fuga con 2.965.000 gettoni e con lui ci sono altri due azzurri. Si tratta di Fabio Savi e Giovanni Nava, entrambi a loro volta in top 10. Il primo accumula 1.715.000 pezzi, mentre alle sue spalle non molla presa Nava con  1.690.000 chips. I 24 left hanno almeno 1.287 euro.

La top 10

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Campionati Italiani: Di Giacomo in agguato nel Deep

Al Perla di Nova Gorica si stanno giocando i Campionati Italiani ISOP. Il €400 Deep ha raggiunto il suo final day con 18 promossi sulla strada che conduce alla vittoria. In 491 hanno risposto presente nei quattro flight di qualificazione, di cui 284 sono tornati ieri per il day 2, con 114.000 euro di prize pool.

I galloni di chipleader vanno al petto di Davide Cojaniz; già campione nel 2018, il primo della classe ha uno stack composto da 4.190.000 chips. Fra coloro che proveranno l’assalto al titolo, ecco il solito stakanovista: Claudio Di Giacomo. Quest’ultimo si tiene in media e soprattutto è pronto a sferrare la zampata decisiva con 1.800.000 unità.

La top 10

1 – Cojaniz Davide 4.190.000
2 – Lo Carbo Fabrizio 3.085.000
3 – Michelotto Andrea 3.025.000
4 – Benedetto Nicola 2.955.000
5 – Ferrini Mirco 2.375.000
6 – Moro Brian 2.205.000
7 – Marotta Francesco 2.170.000
8 – Castelnuovo Umberto 1.960.000
9 – Di Giacomo Claudio 1.800.000
10 – Vettor Matteo 1.735.000

Triton Series: main in salsa danese

Alle Triton Series in corso a Madrid, sventola la bandiera bianca e rossa della Danimarca. Merito di Henrik Hecklen che trionfa nel €100.000 Main Event NLH. In 9 sono tornati per la volata conclusiva e non c’è posto per Sam Greenwood che viene eliminato al nono posto quando con 10-10 perde il tiro di moneta vs A-K.

Non va molto meglio a Patrik Antonius: il finlandese si arrende al sesto posto, con 7-7 superato da A-10 di Aleksejs Ponakovs. Quinto classificato un altro big come Sam Grafton che sbaglia il timing del push con 5-5 e sbatte su A-A di Orpen Kisacikoglu. A tre left arrivano i titoli di coda per Kevin Paqué: l’olandese leader del day 1 e del day 2 è fuori dai giochi con A-5 vs A-J del futuro campione.

Il duello finale oppone proprio Henrik Hecklen a Orpen Kisacikoglu. I due players optano per un ICM deal che ridisegna il payout in base alle chips possedute in quel momento e si tratta di un accordo praticamente alla pari. Il danese porta a casa 2.170.509€ vs 2.016.491 bigliettoni del turco. Henrik in poche mani fa calare il sipario ed iscrive il suo nome nell’albo d’oro della manifestazione.

Il payout del tavolo finale

1 – Henrik Hecklen, Denmark – €2,170,509*
2 – Orpen Kisacikoglu, Turkey – €2,016,491*
3 – Kevin Paqué, Netherlands – €1,134,000
4 – Aleksejs Ponakovs, Latvia – €888,000
5 – Sam Grafton, UK – €716,000
6 – Patrik Antonius, Finland – €558,000
7 – Bruno Volkmann, Brazil – €440,500
8 – Alfred DeCarolis, USA – €344,000
9 – Sam Greenwood, Canada – €260,500

*Deal

Triton Poker: Tom Dwan is on Fire

Alle Triton Series non c’è un attimo di sosta e così l’evento#11 ci porta verso il final day. Il €25.000 Pot Limit Omaha ha visto 34 paganti nel corso della prima giornata. Determinato un prize pool netto di 850.000 euro, con sei giocatori a spartirsi la torta. Cash minimo di 60.000 euro e una prima moneta da 290.000 bigliettoni ad attendere il futuro campione.

Tutti gli indizi portano al possibile titolo per Tom Dwan.Durrrr” chiude al comando del count con 3.240.000, quando otto giocatori imbustano verso il day 2: questo significa che mancano due eliminazioni allo scoppio della bolla. L’Americano conferma di essere un cecchino micidiale nelle varianti.

Alle sue spalle, fra gli altri, chiedono strada i vari Patrik Antonius (1.795.000), Elton Tsang (660.000), Paul Phua (550.000) e Jeff Gross (390.000).

Il count ufficiale

  1. Tom Dwan, USA – 3.240.000
  2. Jeremy Ausmus, USA – 1.980.000
  3. Patrik Antonius, Finlandia – 1.795.000
  4. Filip Lovric, Svezia – 960.000
  5. Elton Tsang, Hong Kong – 660.000
  6. Tom-Aksel Bedell, Norvegia – 595.000
  7. Paul Phua, Malesia – 550.000
  8. Jeff Gross – 390.000

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari