Monday, Aug. 15, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 24 Giu 2022

|

 

WSOP 2022: Phil Hui vince terzo bracciale nel PLO e supera la moglie per numero di vittorie

WSOP 2022: Phil Hui vince terzo bracciale nel PLO e supera la moglie per numero di vittorie

Area

Vuoi approfondire?

Tra moglie e marito non mettere il dito.

In questo caso è più appropriato dire, non mettere il bracciale di mezzo. Alle WSOP 2022, Phil Hui firma il suo terzo sigillo in carriera e shippa il $1,500 Pot-Limit Omaha 8-handed per 311 mila dollari.

Una vittoria pesante e che lo proietta al comando in famiglia, per numero di braccialetti vinti alle WSOP, visto che la moglie è quella Loni Hui che ha già vinto due volte il massimo riconoscimento alle World Series.

Intanto è bracciale per  Andrew Yeh, nel $10,000 H.O.R.S.E. Championship che domina un lunghissimo tavolo finale. Nel $5,000 6-Handed No-Limit Hold’em, sono rimasti in 5 a contendersi la vittoria.

Vediamo cosa è successo a Las Vegas.

Hui rimonta e stacca la moglie

10 players sono tornati nella discesa al titolo, per il $1,500 Pot-Limit Omaha 8-handed, su 1.438 paganti: a conferma che le varianti e il PLO in particolare sono molto gettonate in queste WSOP 2022.

Phil Hui riparte al centro del gruppo e con due bracciali nel proprio Palmares è senza dubbio il giocatore più vincente, di questo lotto di finalisti. Con lui, l’altro volto noto è David Williams, cosi come Dylan Weisman. Per Dylan il capolinea arriva quasi subito, con l’ottavo premio da 34 mila dollari.

La sesta piazza attende David che si consola con 58 mila bigliettoni, mentre Hui inizia la sua personale rimonta che lo porta a giocarsi la vittoria nel duello finale vs Daniel Tordjman. Il francese prova a ribaltare la situazione, ma alla fine è costretto ad alzare bandiera bianca al secondo posto per 192,674$.

Può quindi iniziare la festa per Phil Hui che torna a “comandare” in famiglia, con il terzo bracciale al polso, rispetto ai due posseduti al momento dalla consorte: Loni Hui. Un duello che mette ancora più “pepe” nella relazione di questa coppia d’oro del poker live. Due cuori, una capanna e ben 5 braccialetti WSOP.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il payout

1st Phil Hui United States $311,782
2nd Daniel Tordjman France $192,674
3rd David Prociak United States $140,783
4th Charles Coultas United States $103,979
5th Shane Nardiello United States $77,635
6th David Williams United States $58,606
7th Paul Fehlig United States $44,735
8th Dylan Weisman United States $34,532

Racener quinto nell’HORSE

Alle WSOP 2022, l’evento#44 ha vissuto il suo ultimo giorno di gara. Cinque giocatori sono tornati per contendersi il bracciale, nel  $10,000 H.O.R.S.E. Championship e il giocatore più atteso è John Racener: l’americano, vice-campione del mondo 2010, non trova il bandolo della matassa.

Quinta piazza e primo eliminato dell’Official Final table, in una mano di Seven Card Stud Hi-Lo. John si presenta con K-7/K-10-2-Q/6, mentre Bryce Yockey ha dalla sua 5-2/2-5-J-10/2 per il full house. Recener incassa 108.253 dollari. Poco dopo esce di scena lo stesso Bryce, con Philip Long terzo classificato.

Si arriva quindi all’heads up e sarà una lunghissima contesa. Da una parte Andrew Yeh che comanda con 9.1 milioni e dall’altra c’è Craig Chait che tenta la rimonta con 3.3 milioni. Un tira e molla, con continui sorpassi, poi in una mano di Omaha Hi-Lo, Yeh chiude i giochi: assegno da 487,129 dollari e bracciale al polso.

Il payout

1 Andrew Yeh United States $487,129
2 Craig Chait United States $301,068
3 Philip Long United Kingdom $209,424
4 Bryce Yockey United States $148,896
5 John Racener United States $108,253
6 Paul Sokoloff United Kingdom $80,523
7 Mike Gorodinsky United States $61,314
8 Eric Wasserson United States $47,819

6-Max al tavolo finale

Il $5,000 6-Handed No-Limit Hold’em non ammette appelli, alle WSOP 2022, con il day 3 che screma il field verso il tavolo finale. In 46 iniziano la discesa e fra i volti noti, mollano la presa Joe Cada (46°), Kenny Hallaert (45°), Maximiliano Gallardo (30°), Joey Weissman (21°), Robert Mizrachi (14°), Anthony Spinella (13°) e Shawn Daniels (10°).

L’ultimo a mollare la presa è Patrick Sekinger, il quale finisce in allin con K-Q sul flop K-Q-9 e sbatte sulla scala di Tamer Alkamli che mostra J-10. In testa al count c’è Stephen Song con 23 milioni di pezzi: un vantaggio siderale, visto che il primo degli inseguitori è Tamer Alkamli che proverà la rimonta con 8.7 milioni.

Il count ufficiale

1 Stephen Song 23,000,000
2 Tamer Alkamli 8,710,000
3 Jonathan Pastore 5,250,000
4 Elio Fox 5,130,000
5 Paraskevas Tsokaridis 2,590,000
6 Amirhossein Shayesteh 1,400,000

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari