Monday, Feb. 6, 2023

Poker Live

Scritto da:

|

il 3 Nov 2022

|

 

L’iper aggressività di Daniel Bekavac al Main Event MSPT: le sue mani

L’iper aggressività di Daniel Bekavac al Main Event MSPT: le sue mani

Area

Vuoi approfondire?

Soprattutto negli ultimi anni di pubblicazioni dei nostri articoli, abbiamo spesso e volentieri messo in risalto l’enunciato che nel poker moderno occorre essere molto aggressivi. I range sono ben più larghi rispetto a quelli su cui si contava a inizio millennio e il poker online ha messo in crisi i giocatori che facevano delle proprie condotte super tight, una sorta di mantra.

Un serio esponente di questo tipo di aggressività, è senza dubbio è lo statunitense Daniel Bekavac, secondo Hendonmob vincitore di poco meno di $784.000 e autore ieri al Main Event da $1.100 delle 2022 MSPT Venetian, di una giornata che definire altalenante è un eufemismo.

Il Day 1B di Dan Bekavac

Il secondo flight del Main Event, quello che fa capo al Day 1B, si è giocato al Venetian, per un totale di 15 livelli, conclusisi a bui 1.500/3.000/3.000. La late registration si è chiusa nel cuore della giornata di ieri, ponendo a referto un totale di 464 iscritti che hanno generato un PP pari a $447,760, dei quali al vincitore andranno poco più di 90.000 dollari.

Ciò che però non ci interessa mettere in risalto, è la cronaca del torneo, comunque popolato da tutta una serie di giocatori piuttosto noti che son passati al day 2, come Michael Rossitto, Ryan Laplante, Jeff Madsen, Chance Kornuth ed Eric Siegel. Il nostro compito è quello di segnalare le mani che più hanno contraddistinto il torneo di Dan Bekavac.

Asso alta buona

Poco prima del primo break di giornata, i blogger di Pokernews sono arrivati al suo tavolo, dove lo statunitense è impegnato in un grosso piatto contro Ark Onikul.

Non si conosce l’action preflop, ma il board recita 2 4 9 8 9 e Bekavac le ha appena messe tutte, attendendo la risposta del rivale. Lo stesso Onikul ci pensa una vita e farfuglia una cosa tipo “o è la cosa peggiore che posso fare in tutta la mia carriera pokeristica, oppure…“. Proprio mentre proferisce questa frase dichiara il suo call e si presenta con un ardito A Q, che risulta buonissimo rispetto alla spazzatura in mano al suo avversario.

Dan Bekavac non si perde d’animo e ricomincia a battagliare da par suo, risalendo grazie ad un river magico in una mano che comunque lo vedeva partire al 70% pre flop.

Tornato dalla pausa, infatti, Bekavac le metteva tutte per 15.000 chips con una coppia di 10, 10 10, chiamato da un suo avversario che si presentava allo SD con A7 suited a quadri. Il flop non era clemente con il nostro eroe, A 7 5, e nemmeno il turn gli regalava gioie, un J, ma al river si palesava un gran 10 e Bekavac tornava in partita.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Up again

Bekavac ritornava ad aggredire tutto e tutti e lo ritrovavamo impegnato qualche mano dopo in un piatto da 20.000 chips su un baby flop 3 4 2 sul quale è stato sufficiente all’americano puntare 10.000 pezzi per far foldare i suoi due avversari.

Nella mano immediatamente successiva, Bekavac ha aperto per l’ennesima volta a 3.600 a T.1.200 e ha portato a casa bui e ante.

Una mano dopo ancora, Ryan Riess ha rilanciato a 2,500 e Bekavac ha chiamato dal bottone. Il flop è stato 10 8 5 e Riess ha c-Bettato a 2,500. Bekavac ha chiamato e sul turn è sceso un 4. Riess ha shovato per circa 12,000 e Bekavac ha subito buttato la mano nel muck.

In quel momento Bekavac era risalito fino a 74.000. 

L’unico problema è che, dopo la chiusura del Day 1B, Bekavac non era presente tra i giocatori che parteciperanno al Day 2 di questa sera… Provaci ancora, Dan!

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari