Wednesday, Feb. 28, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 17 Lug 2023

|

 

WSOP: Sammartino in cattedra nello Short Deck! Kanit e Petroni al Day 2 del Freezeout

WSOP: Sammartino in cattedra nello Short Deck! Kanit e Petroni al Day 2 del Freezeout

Area

Vuoi approfondire?

Mentre il nostro Holzner usciva in nona posizione al Main Event dei record, il programma delle WSOP 2023 non si è certo stoppato in quel di Las Vegas.

Andiamo anche oggi, dunque, a vedere chi ha gioito e chi ancora spera di piazzare il colpaccio nelle World Series americane. Due braccialetti sono stati consegnati nella nottata e l’Italia è stata, di nuovo, grandissima protagonista.

Walter Treccarichi e Max Pescatori hanno piazzato un’ottima bandierina nell’Horse. Kanit e Petroni, invece, passano nel Freezeout NL dove è andato a premio pure Iacopo Brandi. Chiudiamo con un superlativo Dario Sammartino nella top ten dello Short Deck dopo il Day 1.

 

Ev. 87: Mixed al canadese Smith

Solo tre giocatori hanno partecipato al Day 4 di questo 2,500 Mixed e le previsioni della vigilia sono state clamorosamente disattese. A vincere il braccialetto da oltre 220mila dollari è stato, infatti, Bradley Smith da Toronto. Ovvero colui che ripartiva con l’ultimo stack.

Il testa-a-testa finale contro Nghia Le è durato ben tre ore ed è terminato con l’Omaha Hi-Lo 8 or Better. Il runner-up Le si accontenta di 137mila dollari.

Le parole a caldo del vincitore non sono state molto originali, forse, ma comunque significative: “Non mi perdo mai le WSOP e il braccialetto è sempre stato il mio sogno; è il sogno di tutti i giocatori“.

Il payout finale

1 Bradley Smith (Canada) $221,733
2 Nghia Le (United States) $137,039
3 Nick Pupillo (United States) $94,681

Il vincitore Smith insieme a Jack Effel (foto wsop.com)

 

Ev. 88: The Closer a Shum, Macori out 78°

Spostiamoci nel Day 2 del The Closer NL Hold’em. Anche qui è arrivato il braccialetto, con tanto di 600mila dollari abbondanti di prima moneta per Pierre Shum. Ultimo ad arrendersi è stato Peter Nigh per 376mila dollari. Nell’ultimissimo spot Q-2 l’ha spuntata su A-8 grazie a un board Q-Q-7-J-5.

Al sesto posto è terminata la corsa del romeno Mihai Niste, unico europeo tra i finalisti per 126.660 dollari. Il nostro Federico Macori, invece, ha chiuso al 78esimo posto per 7.500 dollari.

I risultati finali

1 Pierre Shum – $606,810
2 Peter Nigh – $376,420
3 Roongsak Griffeth – $284,030
4 Jack Duong – $215,650
5 Amirpasha Emami -$164,750
6 Mihai Niste – $126,660
7 Jixue Yin – $100,120
8 Peter Hengsakul $76,300
9 Sanjeev Kapoor – $59,790

 

Ev. 90: in quattro nel 6-Handed Championship

Ed eccoci al Day 3 del 6-Handed NL Hold’em Championship. Qua ieri avevamo lasciato 30 superstiti a caccia del final table. Ora ne ritroviamo solo quattro impegnati a competere per il braccialetto milionario. Phil Hellmuth ha salutato al nono posto per 86.118 dollari. In settima piazza si è fermato Michael Rossitto per 114.603 dollari.

Ultimo eliminato di giornata è stato Eli Berg, quinto per 216.319 dollari: la sua coppietta 4-4 poco ha potuto contro J-J di Alexandre Reard su un board 2-9-5-9-A. Domina ora il count il francese Reard con più di 18 milioni di gettoni. Alle sue spalle occhio però al fortissimo britannico Stephen Chidwick. Si riparte alle ore 13:00 locali.

Gli ultimi quattro

Alexandre Reard 18,450,000
Stephen Chidwick 6,950,000
AJ Kelsall 4,500,000
Justin Liberto 3,100,000

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il payout

1st – $1,057,663
2nd – $653,688
3rd – $443,259
4th – $306,555

 

Ev. 91: Treccarichi e Pescatori ITM nell’HORSE

Veniamo al Day 2 del 3.000 HORSE. Ieri qua avevamo lasciato 195 stack in gioco con il brasiliano Akkari in testa. La bolla è scoppiata a 50 left e il nostro Walter Treccarichi (out 46°) è riuscito a prendere il premio minimo da 4.873 dollari. Meglio ancora ha fatto Max Pescatori, 37° dopo una grande rimonta per 5.330 dollari.

Dopo l’eliminazione di Craig Chait in 19esima piazza la giornata si è chiusa con 18 left. Dominano il count Leonard August e Nick Guagenti. Occhio al quarto posto di Todd Brunson, figlio del leggendario Doyle. In palio una prima moneta da 208.460 dollari.

Gli ultimi diciotto

Leonard August 1,926,000
Nick Guagenti 1,700,000
Calvin Anderson 1,388,000
Todd Brunson 1,285,000
Barbara Enright 1,040,000
Kevin Gerhart 966,000
Chad Eveslage 785,000
Diego Cordovez 690,000
Ryan Miller 607,000
Umeme Hoye 529,000
Andrew Yeh 527,000
Maury Barrett 501,000
André Akkari 397,000
Joseph Kupresanin 327,000
Noah Bronstein 159,000
Philip Sternheimer 157,000
Andrew Barber 154,000
Jack Traylor 75,000

 

Ev. 92: Kanit e Petroni al Day 2 del Freezeout

Eccoci ai nuovi tornei del giorno, quelli iniziati in data 16 luglio 2023 a Las Vegas. Partiamo dal $1,000 Freezeout NL Hold’em. Sono solo due le giornata schedulate, con 20.000 chips per tutti di partenza e livelli da 40 minuti.

Dopo nove round le iscrizioni si sono chiuse a quota 1.710 entries per $1,521,900 di prizepool. Sono state generate 257 posizioni ITM con premi variabili dai 1.603 ai 236.741 dollari.

La bolla è scoppiata nel Day 1 e ora sono 124 i superstiti. Tra di loro tifiamo per Mustapha Kanit e Giovanni Petroni! I due non sono lontani nel count, rispettivamente con 393.000 e 355.000 pezzi.

Tra l’altro Kanit è stato protagonista proprio in bolla, bustando Mitchell Hynan con K-5 contro J-J. Il board 2-K-9-7-2 ci ha decisamente premiati. Iacopo Brandi poi è uscito 180° per 1.753 dollari. Si riparte alle 10:00 con bui 5/10k.

La top ten del Day 1

1 Ian Steinman US 883,000
2 Dylan Wilkerson US 691,000
3 Nikolai Tulin RU 646,000
4 Jose Carlos Brito PT 629,000
5 Bin Weng US 611,000
6 John Riordan US 611,000
7 Daniyal Gheba US 567,000
8 German Alzate Moreno CU 556,000
9 Jared Passanante US 555,000
10 James Lim US 542,000

 

Ev. 93: Sammartino nono nello Short Deck!

Finiamo con un $10,000 Short Deck NL Hold’em schedulato su tre giorni, con 60.000 chips di partenza, livelli da un’ora e late reg aperta fino allo start del Day 2. Possiamo dirvi qui che per ora sono stati 84 gli iscritti e 31 i giocatori giunti alle buste.

Ma la grande notizia riguarda il nostro Dario Sammartino: il campione partenopeo ha chiuso con il nono stack di giornata, ovvero 217.900 pezzi. Complimenti a lui che si sta facendo valere in un field parecchio tosto.

Tra gli eliminati del Day, per esempio, figurano Erik Seidel, Daniel Negreanu, Nacho Barbero, Jesse Lonis, Phil Ivey e Justin Bonomo. Si riparte alle ore 13:00 americane con il nono livello di gioco. Good luck a Dario!

La top ten del Day 1

1 Ivan Ermin US 411,000
2 Nobuaki Sasaki JP 378,300
3 Martin Nielsen DK 346,800
4 Shota Nakanishi JP 336,300
5 Eric Wasserson US 310,000
6 Robert James US 265,500
7 John Juanda US 240,900
8 Dong Chen CN 238,500
9 Dario Sammartino IT 217,900
10 Christopher Brewer US 213,700

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari