Tuesday, May. 28, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 30 Set 2023

|

 

Poker Live: Alessio Isaia domina la scena a Malta, altri 6 azzurri nel Monster WSOPC

Poker Live: Alessio Isaia domina la scena a Malta, altri 6 azzurri nel Monster WSOPC

Area

Vuoi approfondire?

Il poker live prova a parlare italiano, tra Malta e la Repubblica Ceca.

Alessio Isaia è in versione Fabbro nell’Isola del Mediterraneo: l’azzurro si mette in evidenza nel €500 Grand Prix €1.000.000 del Malta Millions e con lui, una sfilza di connazionali mettono in tasca il pass per il day 2.

Al King’s Casinò le WSOPC proseguono a spron battuto con il €550 Monster Stack €500.000: due round giocati a Rozvadov e uno a Praga assistono alla promozione di altri 6 italiani e sono 9 i giocatori del Bel Paese già sicuri di un posto al day 2.

Infine, Isaac Haxton guida il tavolo finale del $300.000 Super High Roller Bowl VIII, quando restano in corsa sei giocatori per quattro premi. Negreanu eliminato in modo amaro.

Vediamo nel dettaglio.

Malta Millions: Isaia martella tutti

Altra grande giornata di spettacolo, divertimento, emozioni e numeri pesanti al Malta Millions. Nel €500 Grand Prix che mette sul piatto un milione garantito il doppio round di qualificazione non ha deluso le attese. 208 ingressi nel day 1D e altri 175 coloro che hanno optato per il day 1E: il numero dei paganti parziali supera le 800 unità, quando restano da completare altri tre flight.

Insomma il montepremi garantito verrà superato sicuramente. Entrando nello specifico, sono 31 coloro che avanzano al day 2 dal day 1D e Alessio Isaia è nelle zone nobili del count a quota 935.000. Miglior azzurro in assoluto, meglio del player di Roccabruna troviamo soltanto Victor Maceo (1.060.000) e Alex Allen (1.000.000).

Ottime prestazioni anche per Alessandro Furneri e Gennaro Nevano: il primo imbusta 536.000 pezzi, mentre il secondo si tiene in scia con 508.000 gettoni, grazie anche al cooler vinto nei confronti del nostro collega Andrea Borea: Q-Q di Gennaro trova il set al flop vs K-K di “Topkapias”.

Nei migliori del lotto anche Alessandro La Cava (407.000), Davide Gelardi (327.000), Giuseppe Tarsia (310.000), Giulio Gallo (290.000), Giovanni Sutera (290.000) e Giulio Di Salvo (281.000). Infine, promossi a loro volta Dario Pieruzzini (235.000), Tommaso Dilena (204.000), Filippo Ragone (160.000), Simone Lombardo (157.000), Angelo Virde (91.000) e Agostino Pellegrini (84.000).

Nel day 1E al momento non c’è count ufficiale. Detto dei 175 ingressi, ecco che in 27 completano il giro di boa. Fra i promossi sicuramente Flaviano Cammisuli (614.000), Angelo Vietti (443.000), Cristiano Tosi (215.000) e Federico Petruzelli (205.000).

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

WSOPC: sestina azzurra al King’s

Triplo round alle WSOPC, per il €550 Monster Stack €500.000 GTD: due al King’s di Rozvadov e uno al King’s Di Praga. Gli azzurri si mettono in luce e sono sei i nostri connazionali che completano il giro di boa. Nel day 1B avanzano Vittorio Maugini (338.000) e Bruno Stefanelli (308.000).

Dal day 1 C, spunta la sagoma di Francesco Sansone che occupa la terza casella con 1.115.000 gettoni: poi è la volta di  Maradona Abaz che si attesta con 466.000, mentre Simone Pegolotti si mimetizza nella mischia con 231.000 fiches e infine, Andrea Dal Bò si avvia alla seconda giornata con 161.000.

Numeri in grande spolvero per questo evento delle WSOP Circuit in terra ceca. Nel secondo round in 155 hanno risposto presente, con altri 217 pronti a lasciare il segno nel day 1C: in quel di Praga sono stati 31 i giocatori che ci hanno provato. In attesa degli ultimi tre round, il dato parziale dei paganti recita 552, con 118 unità al day 2.

SHR Bowl: Ike in fuga

Da 12 a 6 left. La seconda giornata del $300.000 Super High Roller Bowl VIII assegna i galloni di chipleader allo scatenato Isaac Haxton: l’americano va in fuga al comando con 3.005.000 pezzi. Il vuoto assoluto alle sue spalle, considerando che il primo degli inseguitori è Chris Brewer che accumula 845.000 unità.

Al Casinò Aria di Las Vegas, approdano al tavolo finale anche Jason Koon (700.000), Stephen Chidwick (635.000), Bryn Kenney (445.000) e Andrew Lichtenberger (370.000). Mancano due eliminazioni allo scoppio della bolla e dunque ci attende un avvio emozionante nella volata al titolo.

Il day 2 è durato un’eternità, nonostante le rapide eliminazioni di Kristen Foxen, Justin Bonomo, Cary Katz e Paul Jager che hanno lasciato il field a 8 giocatori verso l’unofficial final table. Daniel Negreanu, campione in carica, galleggia a lungo da short stack e infine mette tutte le chips al centro del tavolo con A-Q e trova il call di Haxton con A-4: un quattro al flop decreta l’eliminazione del canadese.

L’ultimo a mollare la presa, in settima piazza è Nick Petrangelo: il vice-campione in carica è fuori dai giochi quando pusha con K-K e il solito “Ike” lo silura con A-K. Asso al flop per quest’ultimo e con l’eliminazione di Nick, i sei left possono imbustare verso l’ultimo giorno di gara. Quello che ci consegnerà il nome del neo campione.

Il count ufficiale

Isaac Haxton (3.005.000)
Chris Brewer (845.000)
Jason Koon (700.000)
Stephen Chidwick (635.000)
Bryn Kenney (445.000)
Andrew Lichtenberger (370.000)

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari