Sunday, Feb. 25, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 11 Ott 2023

|

 

Poker Live: Azzurri game over nel main WSOPC, a Vegas Urbanovich beffa Negreanu in Heads Up

Poker Live: Azzurri game over nel main WSOPC, a Vegas Urbanovich beffa Negreanu in Heads Up

Area

Vuoi approfondire?

Il poker live ci regala storie e in qualche caso amarezze.

Come le straordinarie cavalcate di Vittorio Maugini e Gianfranco Iaculli che si chiudono senza acuti, al tavolo finale del €1.700 Main Event WSOPC al King’s Casinò: rispettivamente quarto e settimo nella discesa al ring più ambito.

Quell’anello che per la sedicesima volta finisce alle dita di Ari Engel: il nomade del poker live torna al comando da solo nella speciale classifica dei ring vinti e piazza l’ennesimo primato della sua straordinaria carriera.

Infine, ma non per ultimo, al Casinò Aria di Las Vegas si chiude con il botto l’evento#4 del PokerGo Tour Mixed Games: Dzmitry Urbanovich batte nel duello finale niente meno che Daniel Negreanu.

Vediamo nel dettaglio.

WSOPC: finale amaro al King’s

Speravamo nell’anello come due anni fa, ma questa volta non si parla italiano nel €1.700 Main Event WSOPC al King’s Casinò. Gianfranco Iaculli e Vittorio Maugini escono di scena ancor prima della corsa al medagliere e non senza rimpianti. Tutto questo però, non cancella le ottime prestazione della strana coppia azzurra.

Iaculli, dopo due giorni da assoluto protagonista scende in maniera pesante nel count e alla fine si arrende al settimo posto contro K-Q di Dennis Jung, il quale poco prima aveva raddoppiato contro Vittorio Maugini. Per il nostro connazionale arrivano 26.900 euro e il ticket da 10.350€ per il main event WSOPE del prossimo mese.

Vittorio tiene botta, almeno fino a quattro left. Il player italiano con K-J mette le ultime chips al centro del tavolo e parte dominato, rispetto ad A-K di Cristian Dinu Cirja. La mano del futuro campione tiene e per Vittorio è tempo di saluti ai piedi del podio, in cambio di 59.400€ e il ticket per il main WSOPE.

Come detto, sarà proprio il romeno a vincere il torneo. L’ultimo ad arrendersi sotto i suoi colpi è “Babo” per un derby tutto Est europeo. Il balcanico è runner up, quando sul board 8-4-7-9 il bosniaco con K-7 finisce in allin vs 8-8 di Cirja che ha settato al flop e conquista il ring al King’s casinò, oltre a 170 mila euro di primo premio.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il payout

1 Cristian Dinu Cirja Romania € 170.350
2 BABO Bosnia and Herzegovina € 111.950
3 Martin Ilavsky Slovakia € 83.800
4 Vittorio Placido Arma Maugini Italy € 69.750
5 Pescaru X Romania € 57.350
6 Dennis Jung Germany € 46.550
7 Gianfranco Iaculli Italy € 37.250
8 Lennart Adrianus Dijkkamp Netherlands € 29.850
9 Luka Bojovic Serbia € 26.125

WSOPC: Ari Engel da sballo

Restiamo in ambito WSOPC, con il nostro report sul poker live, ma la cornice è quella del circuito americano. Siamo precisamente nella tappa dell’Horseshoe Hammond di Chicago e nell’evento#7, Ari Engel riscrive la storia della kermesse. Il canadese conquista il sedicesimo anello della sua carriera.

Un trionfo che si manifesta nel $400 PLO 8, a conferma che il nomade del poker è un top player anche nelle varianti e un giocatore completo a 360 gradi. Incassa 10.700 dollari (117 paganti, ndr), non certo una cifra da sballo, ma qui ancor prima dei soldi colpiscono i numeri di Engel che ha un feeling pazzesco con le WSOPC.

16 anelli abbiamo detto, di cui 13 dal vivo e tre online: primo posto solitario nella classifica di tutti i tempi e staccando Maurice Hawkins che resta a 15. Di questi 16, ben sei sono arrivati negli ultimi 19 mesi: significa che dalla riapertura dei casinò post lockdown, il canadese non ha fatto sconti.

L’impressionante mole di numeri prosegue con nove secondi posti conquistati alle WSOPC e 50 piazzamenti nelle prime cinque posizioni in altrettanti eventi. A corollario, il nord americano non si è fatto mancare nemmeno due bracciali WSOP a Las Vegas. In tutto, nelle WSOPC ha incassato 1.048.379 dollari, mentre nelle WSOP ha messo assieme 1.673.551 bigliettoni. Semplicemente un fenomeno.

PGT Mixed Games: heads up tra campioni

A Las Vegas, finale incredibile nell’evento#4 del PokerGo Tour Mixed Games. Il $10,200 8-Game ha vissuto una splendida discesa al titolo, con Daniel Negreanu al comando del final table e Dzmitry Urbanovich ad inseguire. Saranno proprio loro a giocarsi il primo posto, in un duello finale che sorride al polacco.

Kid Poker beffato sul più bello e la seconda posizione vale 117.600 dollari per il sei volte campione WSOP. Urbanovich invece mette le mani sulla prima vittoria in carriera nella kermesse e riceve 179.200$ per il successo. Al tavolo finale, si chiude al quinto posto la cavalcata di Anthony Zinno.

Il payout del tavolo finale

1st Dzmitry Urbanovich Poland $179,200
2nd Daniel Negreanu Canada $117,600
3rd Arthur Morris United States $78,400
4th Max Hoffman United States $56,000
5th Anthony Zinno United States $44,800
6th John Hennigan United States $33,600
7th Andrew Kelsall United States $28,000
8th Dylan Linde United States $22,400

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari