Saturday, Jul. 13, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 10 Lug 2024

|

 

WSOP 2024: Chance Kornuth trova il quarto braccialetto al Flip&Go, dominio brasiliano al 5k!

WSOP 2024: Chance Kornuth trova il quarto braccialetto al Flip&Go, dominio brasiliano al 5k!

Area

Vuoi approfondire?

Come è ovvio quando parte il Main Event, le informazioni da Las Vegas si concentrano tutte sul torneo dei tornei.

Ma oltre ai 14 italiani qualificati al day 4, la giornata World Series ha visto anche lo svolgimento di altri eventi, con anche due braccialetti assegnati: uno è andato a Chance Kornuth, il vincitore dell’altro ha invece alle spalle una storia abbastanza singolare.

In questo report troverete anche dell’azzurro con i tre qualificati al day 2 dell’evento PLO Mystery Bounty e Antonio Buonanno a premio al 5K.

 

Ev. #83: $1,500 Eight Game Mixed (6-Handed)

Secondo in the money in carriera a un torneo live, a venti anni di distanza dal primo, e arriva il bracciale. Parabola davvero singolare quella di Garth Yettick, vincitore di uno degli ultimi eventi di mixed game di questa edizione WSOP dopo aver regolato nel testa a testa conclusivo Josh Arieh.

Alla giornata conclusiva i sette giocatori al tavolo finale potevano sfoggiare 14 braccialetti in totale. Yettick era l’unico senza. Uno dopo l’altro il giocatore di Denver, Colorado, ha visto dire addio ai sogni di gloria a Marco Johnson, Maxx Coleman, John Racener e al candidato alla Hall Of Fame John ‘Miami’ Cernuto prima di ritrovarsi al testa a testa per la vittoria.

“Credo di essere stato super fortunato. Sono stato short per la maggior parte del tempo ieri. In qualsiasi modo le chips finissero dentro, tornavano sempre a me. É bellissimo aver vinto il braccialetto, e anche i soldi. Sono sempre contento di giocare a poker – ha detto il vincitore, specializzato nelle varianti di cash game live: la sua preferita è il Deuces to Seven.

Ecco il payout del tavolo finale:

Place Player Country Prize
1 Garth Yettick United States $131,061
2 Josh Arieh United States $85,667
3 John “Miami” Cernuto United States $57,249
4 John Racener United States $39,135
5 Maxx Coleman United States $27,379
6 Marco Johnson United States $19,614
7 Xiaochuan Zhang China $14,397

 

Ev. #84: $600 Ultra Stack NLHE

Il 781 si sono presentati ai nastri di partenza della penultima giornata dell’evento low buy-in con bracciale in palio. Al termine del day 2 sono 19 i giocatori ad aver messo lo stack nella busta. Domani torneranno per una prima moneta di 343.010$.

A guardare tutti dall’alto in basso sarà lo statunitense Axel Orellana, seguito da Juan Garibaldi in una top ten in cui c’è da segnalare la presenza dell’austriaco Daniel Rezaei.

Rank Player Country Chips Big Blinds
1 Axel Orellana United States 57,500,000 58
2 Juan Garibaldi United States 40,400,000 40
3 Jason Wester United States 31,200,000 31
4 Ricky Robinson United States 30,600,000 31
5 Ricardo Lopez Mexico 25,700,000 26
6 Panagiotis Mavritsakis Greece 25,300,000 25
7 Arnold Park United States 22,000,000 22
8 Roberto Antelo United States 21,600,000 22
9 Daniel Rezaei Austria 17,600,000 18
10 Karanvir Singh United States 16,400,000 16

 

Ev. #85: $1,000 Flip & Go NLHE

Gli all-in automatici del day 1 hanno portato 136 giocatori alla giornata conclusiva su un totale di 1.088 iscritti.

Al day 2 hanno iniziato tutti a premio con uno stack di 160.000 chips pari a 80 big blind. Nelle prime battute hanno trovato l’eliminazione Michael Moncek e Jared Bleznick, seguiti poi da Scott Seiver, Mike Watson e Chris Brewer, con Shaun Deeb out 14° a un passo dal final table.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il bracciale con i 155.446$ di prima moneta è infine andato a Chance Kornuth, bravo a sconfiggere il tailandese Kannapon Thanarattrakul in un testa a testa decisivo che a nominarlo sembra più uno scioglilingua.

Place Player Country Prize
1 Chance Kornuth United States $155,446
2 Kannapong Thanarattrakul Thailand $103,633
3 Mike Leah Canada $74,062
4 Sean Whelan United States $53,662
5 Xiaoyao Ma United States $39,428
6 Filipp Khavin United States $29,382
7 Ian Hamilton United Kingdom $22,213
8 John Armbrust United States $17,039
9 Takashi Ogura Japan $13,265

 

Ev. #86: $1,000 Mystery Bounty PLO

Il primo evento di sempre delle WSOP con le taglie misteriose a quattro carte ha contato 1.071 entries nella sua giornata di esordio con 193 che torneranno al day 2.

Tra loro troviamo tre italiani: Germano Cervetti, Federico Macori e Giovanni Di Donato, con questi ultimi due che domani dovranno cercare un veloce raddoppio.

Hanno imbustato anche Jason Wheeler, Patrick Moulder, Max Kruse, Jeff Madsen, Dan Shak e Toby Lewis. Ecco la top ten del chipcount:

Rank Player Country Chips Big Blinds
1 Gene Grieshaber United States 1,211,000 121
2 Daisuke Ogita Japan 1,205,000 121
3 Ramzi Jelassi Sweden 1,171,000 117
4 Dimas Martinez United States 1,114,000 111
5 Brian Brunner United States 1,064,000 106
6 Peter Siemund Germany 1,003,700 100
7 Jinghan Yu United States 936,000 94
8 Trent Kelso United States 914,000 91
9 Cory Benicak United States 874,000 87
10 Zachary Reinbold United States 812,000 81

 

Ed ecco il count degli italiani qualificati al day 2:

49 Germano Cervetti Alessanfra, , IT 422,000
180 Federico Macori Prato Italy, , IT 90,000
186 Giovanni Di Donato Motta Visconti, , IT 77,000

 

Ev. #87: $5,000 8-Handed NLHE

1.041 giocatori ai nastri di partenza all’evento da 5k di NLHE sono stati ridotti a 88 nel corso del day 1, a fronte di 157 posizioni a premio.

In the money ha alzato bandiera bianca Antonio Buonanno: il campano ha trovato l’eliminazione in 125° posizione per 9.952$ di premio.

Out in zona premi anche Liv Boeree (153°), Johan Guilbert (146°), Anton Wigg (141°) e Mike Watson (94°). Torneranno invece alla giornata conclusiva di domani Faraz Jaka, Alex Foxen, Rainer Kempe e David Peters.

Il field è quello delle grandi occasioni. Al comando c’è un terzetto terribile brasiliano ma subito fuori dal podio troviamo Patrick Leonard, con Artur Martirosian in nona posizione. Ecco la top ten del chipcount:

Rank Player Country Chips Big Blinds
1 Felipe Boianovsky Brazil 1,795,000 72
2 Felipe Ketzer Brazil 1,380,000 55
3 Yuri Dzivielevski Brazil 1,375,000 55
4 Patrick Leonard United Kingdom 1,370,000 55
5 Xue Song China 1,350,000 54
6 Arie Kliper Israel 1,325,000 53
7 Fahredin Mustafov Bulgaria 1,300,000 52
8 Ramin Hajiyev Azerbaijan 1,230,000 49
9 Artur Martirosian Russia 1,190,000 48
10 Robert Capote United States 1,190,000 48

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari