Wednesday, Apr. 16, 2014

Storie

Scritto da:

|

il 3 lug 2012

|

con 8 Like

Ray Bitar si consegna all’FBI: “In questi mesi ho lavorato per rimborsare i giocatori!”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Ray Bitar si consegna all’FBI: “In questi mesi ho lavorato per rimborsare i giocatori!”

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Dopo mesi di latitanza, Ray Bitar si è consegnato volontariamente all’FBI dopo essere atterrato all’aeroporto di New York. Forse ha sentito un po’ “di fiato sul collo”: le autorità americane, infatti, avevano convinto quelle irlandesi ad estradare Bitar nel giro di poco tempo.

Sulla testa del CEO di Full Tilt Poker pendono accuse gravissime come violazione delle leggi riguardo il gioco d’azzardo, favoreggiamento del gioco d’azzardo illegale e riciclaggio di denaro.

I pubblici ministeri hanno determinato che più di 430 milioni di dollari sono stati versarti nei conti di Bitar e di altri proprietari di Full Tilt Poker, mentre una cifra tra i 60 e i 70 milioni di dollari rimanevano negli account dei giocatori di FTP. Bitar è accusato di aver intascato personalmente 40 milioni di dollari, la gran parte depositati in conti bancari esteri.

Il CEO di FTP si è sempre dichiarato non colpevole, ma il giudice americano non ha voluto sentire storie ed ha messo una cauzione di 2,4 milioni di dollari, rispetto ai 250.000 dollari richiesti dalla difesa.

Queste le parole di Bitar: So che molte persone sono arrabbiate con me e capisco anche il perché: Full Tilt Poker non sarebbe mai dovuta trovarsi nella posizione di non poter pagare i conti dei giocatori.”

“Negli ultimi 15 mesi – continua Bitarho lavorato in Irlanda per cercare una soluzione per rimborsare i giocatori”. Parole che comunque non hanno trovato l’appoggio dei pubblici ministeri che le hanno definite “prive di ogni credibilità”.

La legge continuerà per la sua strada: se Bitar dovesse risultare colpevole, dovrà scontare una pena che potrebbe essere misurata non in anni, ma in decadi, secondo le affermazioni rilasciate dagli stessi giudici.

Articoli correlati

Diventa nostro fan su Facebook, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Lascia un commento

TI PIACE IL POKER?
Clicca su Mi Piace e diventa fan della più grande community italiana!

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari