Sunday, Jun. 25, 2017

Poker Live

Scritto da:

|

il 21 Apr 2017

|

con Like

Christian Nuvola è pronto per tornare alle WSOP: “Non vedo l’ora, giocheremo tanto cash e sicuramente il Main”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Christian Nuvola è pronto per tornare alle WSOP: “Non vedo l’ora, giocheremo tanto cash e sicuramente il Main”

Area

Vuoi approfondire?

Diversi giocatori italiani si stanno organizzando per le prossime WSOP di Las Vegas.

Tra i più carichi per la spedizione di questa estate c’è Christian Nuvola, fortissimo grinder dell’online che ha deciso ultimamente di concentrarsi sul live…

A marzo Christian ci ha raccontato delle sue ultime trasferte e della mancanza di stimoli verso gli mtt online. Ora su Facebook ha annunciato la sua data di partenza per Las Vegas: il 14 giugno.

L’abbiamo allora subito contattato per capire cosa ha in mente e come si è organizzato. Sentite cosa ci ha risposto: “Vado a Vegas dal 14 giugno al 16 luglio.

Parto con bel gruppo di amici tra i quali ci sono Luca Stevanato, Nicola Cappellesso, Mattia Nicchetto, Gabriele Marcante e Italo Modena.

Non abbiamo dei programmi precisi in testa. Giocheremo tanto cash game e in base a come andranno le cose ci schiereremo in qualche torneo, swappando quote.

Il 6 luglio arriverà anche la mia ragazza e quindi farò qualche giorno con lei a San Diego o Los Angeles, insieme a un’altra coppia formata da Steva e la sua ragazza.

Torneremo il 9 luglio e faremo sicuramente il Main Event, l’unico evento che non vogliamo missare. Lo giocherò sicuramente, anche se dovessi swappare il 70 o 80% di quote.

Ci sono vari motivi per cui non voglio mancare al Main. Prima di tutto perché è il sogno di tutti i pokeristi e poi perché è ultragiocabile con un ottimo field.

Io sono stato già due volte alle WSOP ma il Main l’ho giocato solo la seconda volta. Non ho mai centrato grandi risultati live, spero che questa sia la volta buona“.

 

 

Christian ci ha spiegato meglio perché vuole puntare soprattutto sul cash: “Perché dopo 7 anni di live viene meno l’entusiasmo e la voglia di fare lo shot.

Vincono persone che non sanno quello che stanno facendo e io non vedo la luce. Purtroppo il live è così, su un campione di 100 -200 live puoi in gergo sucare benissimo.

La varianza è tanta e in una trasferta partono tanti soldi per spese e buy-in. Quindi farò tutto al momento, senza plan.

Giocherò il cash che è meno varianzioso e più profittevole nel lungo termine. E poi non faccio live anche perché non voglio fare parlare i soliti omini che dicono che non arrivo perché non è truccato… Scherzo, ovvio.

Nelle altre due volte in cui ho giocato cash live sono tornato a casa in positivo, credo di aver capito i meccanismi del cash live. Il field è soft in quanto è vario e ampio. Alla fine è solo questione di esperienza, come tutto nella vita“.

Pare che a Christian non mancherà per nulla il suo pc: “Non mi dispiace affatto fare una lunga trasferta, anzi… Non vedo l’ora. Mi sono già fatto recentemente 15 giorni a Rozvadov.

Non dà più stimolo il .it e io non sono il solito credulone che spera nella liquidità condivisa. Sono quattro anni che annunciano un imminente arrivo della liquidità e c’è ancora gente che aspetta fiduciosa.

Comunque non gioco più per rake. Facendo tornei in ogni caso 5-10k all’anno si possono fare. Ovviamente le cifre sono diverse rispetto a prima.

Sono molto deluso dalle recenti rivoluzioni di PokerStars e soprattutto di PokerStars.it che deve adeguarsi a chi sta sopra (il .com) ma almeno potrebe mettere un torneo nuovo, cambiate il palinsesto o fare qualcosa, no?

Ci vuole tanto? Aspettano sempre le nostre petizioni per fare qualcosa, quindi o sono incompetenti o sono menefreghisti“.

Articoli correlati

Diventa nostro fan su Facebook, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari