Saturday, Aug. 24, 2019

Poker Online

Scritto da:

|

il 24 Gen 2017

|

 

PokerStars elimina la TLB annuale! Christian Nuvola: “Stimoli azzerati, nulla viene fatto per i giocatori”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

PokerStars elimina la TLB annuale! Christian Nuvola: “Stimoli azzerati, nulla viene fatto per i giocatori”

Area

Vuoi approfondire?

Il 2017 non è iniziato nel migliore dei modi per i grinder MTT e non stiamo parlando di risultati scadenti o deeprun che non si concretizzano.

In sostanza, PokerStars.it ha tolto la ricompensa per la TLB annuale, dunque il miglior torneista dell’anno, oltre al profit meritatamente accumulato, riceverà solo la gloria e pacche sulle spalle virtuali.

Chi si è informato della questione col support è stato Christian ‘ninetto1989’ Nuvola, da anni uno dei grinder più prolifici, appunto, su PokerStars.

“Ho iniziato a grindare tranquillamente a inizio gennaio – ci ha raccontato Nuvolacerto che nulla sarebbe cambiato rispetto agli anni scorsi. Però sul sito ho visto scritto ‘promozione scaduta il’, così ho mandato un messaggio al supporto intorno al 10 gennaio che, comunque, mi ha rassicurato dicendomi che ci sarebbe stata. Ho visto poi Alessandro Borsa commentare su Facebook uno status di Gabriele Marcante, affermando invece che non ci sarebbe stata la TLB annuale”.

Incalzato nuovamente il supporto, a ‘ninetto1989’ è stato infine detto che non ci sarebbe stata nessuna promozione annuale legata alla TLB, dunque nessuna ricompensa extra per il grinder migliore.

“Mi è caduto il mondo addosso ed è calata drasticamente la voglia di giocare, perché nel poker sono fondamentali gli stimoli. Poi 30.000€ a fine anno spostano, non è più come nel passato quando c’erano lo status, la rakeback e bonus vari. Aggiungiamo anche che il field si è indurito. Per il momento ho quasi mollato, stasera infatti non sto grindando, sto guardando la tv perché sono nervoso. Se tolgono al TLB di certo i 2€ e i 5€ non li faccio…”.

E’ un fiume in piena Christian e continua così: “Il boom del poker è passato, posso quindi condividere la loro scelta. Certo è che PokerStars.it non ha mai fatto nulla per i giocatori, a partire dal palinsesto che è sempre il solito ed è tutt’altro che bello. Sarebbe il colmo, però non ho ancora visto, se nel dot com avessero mantenuto la TLB annuale. Allora sì che rimarrei indignato!”.

Quello che spera Nuvola è che tale scelta sia legata in qualche modo alla liquidità condivisa, che dovrebbe arrivare tra non molto in Italia.

“Spero c’entri la liquidità condivisa, mi tranquillizzerei e passerebbe il mio nervosismo attuale. Se così non fosse, ci dovremmo svegliare e vedere di cambiare poker room su cui grindare, se solo ce ne fosse una con promo decenti, palinsesto decente e software buono. In tal caso PokerStars potrebbe rischiare di perdere il dominio attuale che ha nel mercato italiano”.

‘ninetto1989’ è comunque favorevole all’eventualità della liquidità condivisa: “Forse ripartirebbero i sit’n’go, i tornei avrebbero i garantiti più alti e ci sarebbe la possibilità nel pomeriggio, a differenza di quanto accade ora, di shottare anche 10.000 euro. Adesso se vieni eliminato dall’Afternoon on Stars praticamente è un dramma. Certo, gli swing saranno maggiori, ma aumenteranno allo stesso tempo le motivazioni. I problemi potrebbero esserci per i medi grinder, quelli con un bankroll non troppo grande: swingare 20.000 euro potrebbe significare per loro andare broke. Per quanto riguarda il field, invece, sarebbe ottimo, visto che i francesi non sanno quello che fanno e anche gli spagnoli pare non siano eccelsi nel poker. La liquidità condivisa, quindi, è +EV solo se sei un grinder vincente”.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari