Bernard Tapie è l’uomo giusto per Full Tilt Poker ? | Italiapokerclub

Saturday, Apr. 4, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 2 Ott 2011

|

 

Bernard Tapie è l’uomo giusto per Full Tilt Poker ?

Bernard Tapie è l’uomo giusto per Full Tilt Poker ?

Area

Vuoi approfondire?

Dopo i numerosi colpi di scena di questi giorni il caso Full Tilt Poker pare prendere una direzione ben precisa. L’accordo per la vendita della società è stato ormai raggiunto e la nuova proprietà si sta muovendo per sistemare tutte le pendenze così da poter ripartire nel minor tempo posibile.

Bernard e Laurent Tapie in questo momento hanno gli occhi di tutti i giocatori di poker nel mondo puntati addosso, in rete si leggono molti pareri discordanti sulle loro figure : in alcuni casi vengono dipinti come salvatori di aziende in crisi, in altri come corrotti uomini d’affari. Ma chi sono realmente?

Bernard Tapie, capostipite della famiglia, nasce a Parigi nel 1943. Imprenditore di professione si diletta anche con la carriera politica e cinematografica. Eletto tra le fila del Partito Socialista di Francia dall’89 al 96 è stato Deputato e nel 92-93 ottiene la carica di Ministro delle città durante la presidenza di Mitterrand.

In campo imprenditoriale Bernard Tapie è proprietario del “Groupe Bernard Tapie” ,di cui Laurent è Amministratore Delegato, il gruppo si occupa dell’acquisizione di società in crisi finanziarie e del loro rilancio.

Tra le società acquisite da Bernard Tapie spiccano i nomi di Adidas ( dal 93 al 96 nelle mani dell’imprenditore francese) e la società di calcio Olympique Marsiglia ( dal 86 al 94). Proprio in campo calcistico Tapie ottiene i suoi maggiori successi portando il club tra le più grandi squadre d’Europa. Durante la sua gestione l’Olympique Marsiglia conquistò ben quattro titoli nazionali consecutivi, una coppa di Francia ed una Coppa dei Campioni.

Ma come tutti i grandi imprenditori attorno alla sua figura non mancano gli scandali, nel 94 viene coinvolto nell’ “Affaire VA-OM” un storia di corruzione sportiva tra il club di Tapie e il Valenciennes. Dallo scandalo sportivo la sua figura ne uscì profondamente macchiata, infatti a seguito del processo Tapie fu condannato a 2 anni di carcere scontati poi con 8 mesi di detenzione in isolamento. Nel 1998 fu condannato a 3 anni di carcere e 5 anni di divieto dalla cariche pubbliche per falsificazione ed appropriazione indebita di beni aziendali ai tampi dell’Olympique Marsiglia (reati molto simili a quelli contestati ai vecchi soci di Full Tilt Poker).

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Nel 1996 la sua carriera da politico imprenditore prende una piega diversa, la passione per la recitazione lo porta ad esordire come attore nel film “Uomini e Donne, istruzioni per l’uso” e nel 2008 gli viene assegnato un ruolo da protagonista nella serie TV “Il commissario Valence”.

La sua figura controversa e carismatica gli vale una grande attenzione mediatica in Francia, tanto da portare nel 2001 alla realizzazione di un film documentario sulla sua figura. Il film, intitolato “Who Is Bernard Tapie? “ racconta la sua repentina ascesa e la rumorosa caduta.

Oggi Bernard Tapie è lontano dalle luci della ribalta, ha demandato al figlio Laurent anche la gestione della sua azienda.

Di Laurent non si hanno molte informazioni, sappiamo essere A.D. della “Groupe Bernard Tapie” e molto probabilmente diventerà il prossimo CEO di Full Tilt Poker.

Saranno davvero loro i salvatori della Red Room ? Sono davvero le persone giuste alla guida di Full Tilt Poker ?

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari