Sunday, Aug. 14, 2022

Poker Online

Scritto da:

|

il 25 Nov 2013

|

 

Ferdinando Lo Cascio: ‘La bad run? Spero mi abbia definitivamente abbandonato!’

Ferdinando Lo Cascio: ‘La bad run? Spero mi abbia definitivamente abbandonato!’

Area

Vuoi approfondire?

Il vento, per sua natura, è solito cambiare direzione, un po’ ci soffia in faccia poi, magari dopo un po’ che ci infastidisce, modifica la sua direzione e diventa amico, spingendoci alla spalle. Lo stesso sta accadendo a Ferdinando Lo Cascio, professionista di Titanbet, che, da mesi, senza farne troppo mistero sui social network, andava lamentando una pesante bad run capace di fargli paventare l‘idea di guardarsi intorno, non vedendo semplice invertire la rotta in un poker più difficile e dove, evidentemente, la fortuna ha un peso specifico maggiore se i tavoli sono ‘infestati’ di player capaci. Ma, come detto, il vento è fatto per cambiare: Ferdinando, appena due sere fa, è tornato a vincere in grande stile, facendo suo un torneo estremamente tecnico quale il Deep High Roller di Active Games. Ritrovata, dunque, la serenità pokeristica, ne abbiamo approfittato per fargli qualche domanda.

IPC: Ciao Ferdi! Sbaglio o il vento sta tornando a girare nella giusta direzione?

FLC: Ciao Marco, ciao amici di IPC! Si, fortunatamente il vento sta cominciando a girare, anche se ancora è presto per dirlo. In quest’ultimo periodo sono riuscito a fare qualche risultato che mi ha dato nuovamente un po’ di morale e voglia.

IPC: Hai apportato qualche accorgimento al tuo gioco oppure, semplicemente, stai runnando meglio rispetto al recente passato?

FLC: No, nessun accorgimento al gioco, solo una run migliore e una serenità mentale quasi ritrovata del tutto. Quest’ultima aiuta parecchio durante le sessioni.

IPC: Che sapore ha vincere un MTT tecnico quale il Deep High Roller?

FLC: Vincere un torneo tecnico come questo è una soddisfazione doppia. Quando si vincono tornei con strutture veloci, la run ha una incidenza superiore e, anche se i tuoi range di call/shove sono stati corretti durante tutto il torneo, sai che la dea bendata è stata dalla tua per quasi tutto il torneo. In questi tornei tecnici riesci, invece, a mettere qualcosa in più.

IPC: C’è stata una mano, una situazione, che ti ha fatto credere di poter vincere il torneo?

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

FLC: La mano che mi ha fatto credere di poter vincere il torneo è stata un A-K > A-Q al final table, 8 left se non erro: sono andato deep con più di 50 bui e ho capito che avrei potuto puntare alla fetta più grossa del payout.

IPC: Quanto incide l’ansia nei momenti decisivi quando, da tempo, non vanno le cose come vorremmo?

FLC: La run incide nel morale e, quando dura parecchi mesi, non ti nascondo che vedi tutto ‘nero’. Guardi gli showdown pensando solo a quali carte possano farti perdere il colpo, è come se richiamassi a te la sfortuna, e puntualmente scendono quelle. Poi, ovviamente, ogni persona, a seconda del carattere e del mindset, durante il periodo di bad run, vive la varianza in maniera differente.

IPC: Hai ritrovato appieno le motivazioni per giocare su questo ‘.it’ che, comunque, non manchi di criticare?

FLC: Premetto: non voglio sembrare lo stupido che ‘sputa’ nel piatto dove ha mangiato. Il ‘.it’ è stato per molti giovani ragazzi come me un’ottima ‘palestra’ e un modo per far soldi. Adesso però il ‘.it’ non mi dà più grosse motivazioni, ma, la cosa che mi fa più paura, è il vedere garantiti sempre più bassi, payout sempre meno ‘gonfi’, il field che si va lentamente indurendo con meno giocatori occasionali. Con questo penso realmente che, con difficoltà, le nostre room arriveranno a chiudere con numeri decenti il 2014. Il mercato unito, anche due/tre nazioni inizialmente, potrebbe essere la nostra salvezza, per nostra intendo del movimento italiano e globale.

IPC: Sali a Saint Vincent per il Grand Final IPT oppure rimani nella mite Palermo?

FLC: Per quanto riguarda i live sto prendendo una pausa. Dopo le Wsop a Las Vegas non mi sono fermato un secondo e avevo bisogno di un paio di mesi di relax e casa. Sicuramente, però, ci rivedremo il 2 gennaio all’Italian Poker Open di Titanbet!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari