Friday, Apr. 23, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 4 Feb 2014

|

 

Koutoupas, campione EPT Deauville: “Ho vinto la picca ma in Grecia è impossibile giocare a poker online!’

Koutoupas, campione EPT Deauville: “Ho vinto la picca ma in Grecia è impossibile giocare a poker online!’

Area

Vuoi approfondire?

L’EPT di Deauville ci ha regalato la favola di Carlo De Benedittis, il nostro connazionale che, al secondo torneo live in carriera, ha raggiunto il final table dei sogni.

Seppur con non poche differenze, il Main Event è stato vissuto come una favola anche dal vincitore, Sotirios Koutoupas – giocatore sì esperto ma tutt’altro che un professionista di poker. In Normandia il greco ha vissuto il torneo perfetto, una di quelle partite che il destino sembra aver già deciso di farti vincere.

Sotirios ci ha scritto questa mattina, dopo due giorni di festeggiamenti che lo hanno distolto da tutto ciò che è poker. In Grecia è tornato poche ore dopo quel trips di tre che gli ha fatto ribaltare le sorti del colpo contro Katchalov in cui partiva al 30%, capace di regalargli picca, fama e soldi.

IPC: Quali sensazioni hai provato domenica mattina quando ti sei svegliato?

Sotirios Koutoupas: Pensavo che avrei dormito la notte dopo il successo, invece non mi è riuscito, come già era stato nei due giorni precedenti. Le sensazioni erano ovviamente di estrema felicità visto che il mio sogno era da poco divenuto reale.

IPC: Sabato hai runnato alla grande durante il tavolo finale: c’è stato un momento in cui hai pensato di poter vincere?

S.K.: Ho runnato estremamente bene al tavolo finale, sono stato davvero fortunato, ma come sai questo è il poker. Ho creduto di poter vincere fin dal Day 3, quando sono rimasto nei top five per tutta la giornata. Le sensazioni erano quelle giuste.

IPC: La vittoria dell’EPT cambierà la tua carriera? Qual è il programma dei tuoi prossimi mesi?

S.K.: Viaggerò certamente di più e non sarò più stressato dai miei risultati. Andrò senza dubbio all’EPT di Vienna.

IPC: Puoi raccontare ai lettori italiani chi è Koutoupas? 

S.K.: Lavoro nel piccolo business familiare a Thessaloniki, possediamo un magazzino di bevande alcooliche, ma le cose in Grecia, purtroppo, non vanno troppo bene a causa della crisi economica che sta colpendo il paese. Non sono un professionista a tempo pieno, però cerco di fare al meglio quello che faccio, quindi quando gioco a poker metto il 100% di me stesso.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

IPC: Quali sono i ‘segreti’ per vincere un torneo difficile come l’EPT? Ti sentivi pronto dopo il secondo posto ottenuto a Praga?

S.K.: L’esperienza dello scorso anno mi è stata di grande aiuto per vincere a Deauville. Non ho segreti, cerco semplicemente di essere sempre ‘focused’ al tavolo e di sviluppare buone letture dei miei avversari. Penso anche di essere un buon attore, infatti i miei amici dicono che ho un’ottima pokerface (ride)!

IPC: Durante l’EPT hai incontrato qualche italiano? Chi è il nostro connazionale che ti ha impressionato più degli altri?

S.K.: Non ho avuto italiani al tavolo in questo EPT, escludendo il finalista De Benedittis. Grazie alla televisione conosco però Luca Pagano e Dario Minieri, e apprezzo molto Salvatore Bonavena, con cui ho giocato speso durante i tornei. Lo rispetto molto e ogni volta che ci incontriamo ci stringiamo la mano.

IPC: Qual è la situazione del poker in Grecia? C’è una buona scuola per il gioco live e online?

S.K.: Il poker online in Grecia è imbattibile a causa della tassazione, che grava sulle vincite nella misura del 20%. Spero davvero che qualcosa cambi presto.

IPC: Come hai trascorso il tuo primo giorno da campione EPT?

S.K.: Niente di speciale, sono tornato subito a casa e all’aeroporto ho trovato i miei amici ad accogliermi, è stato divertente! Siamo andati poi tutti insieme a mangiare e a bere tsipouro (una grappa bianca tipica della Tessaglia, ndr).

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari