Friday, Apr. 12, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 31 Gen 2014

|

 

La favola di De Benedittis: raggiunge il final table EPT al secondo torneo live della sua carriera!

La favola di De Benedittis: raggiunge il final table EPT al secondo torneo live della sua carriera!

Area

Vuoi approfondire?

Dopo l’uscita di Dario Sammartino e Alessio Isaia ad inizio day4 dell’EPT di Deauville, eravamo certi che l’Italia avesse alzato bandiera bianca. Sogni di gloria in fumo, anche questa volta.

Poi, come d’incanto, appare nel chipcount tale De Benedittis Carlo, che risulta di nazionalità francese nonostante l’inequivocabile matrice italiana del nome.

Partono le ricerche e il mistero è presto risolto: De Benedittis, ovviamente, è italiano al 100%, molisano di Campobasso, ma residente nella capitale transalpina. Ecco il perché del qui pro quo.

Le speranze si riaccendono. Ma chi diavolo è questo Carneade? Il torneo prosegue e, nonostante uno stack costantemente esiguo, Carlo riesce a raggiungere il tavolo finale.

Incuriositi ed emozionati, non ci siamo lasciati scappare l’occasione e proprio pochi minuti fa lo abbiamo raggiunto telefonicamente: “E’ incredibile quello che sta accadendo. Non so nemmeno perché sono qui. Circa un mese fa ho vinto il ticket su Pokertars.fr partendo da un satellite da 20 euro e scalando gli step successivi. Ho cercato in tutti modi di farmi rimborsare il pacchetto da 8.000€ che comprendeva l’ingresso per il main event e otto notti di hotel. Non ci sono riuscito ed ora sono qui…”

Dalle sue prime parole, intuiamo subito che Carlo è tutt’altro che un regular. Manager in un azienda parigina, gioca per hobby nel tempo libero e questo EPT, incredibile ma vero, è soltanto il suo secondo live in carriera!

“Ho partecipato solamente a un sit’n’go a Sanremo qualche anno fa. Online gioco per divertimento. Il poker lo conosco da anni e mi è sempre piaciuto, ma ha sempre rappresentato un semplice passatempo.”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Non ci sono schemi né tattiche nella testa di Carlo, se non il desiderio di arrivare il più in là possibile: “Sono short da quasi tre giorni. Non so davvero come sia riuscito ad arrivare fino a qua. Domani cercherò di scalare un altro paio di posizioni. Non mi interessa vincere. Ho già superato ogni più rosea aspettativa.”

Nella giornata di domani, Carlo si ritroverà dinanzi a mostri sacri come il team pro Pokerstars Eugene Katchalov e i fortissimi britannici Chun Ho Law ed Eli Heath, ma non pare affatto intimidito: “Qua mi guardano tutti come un agnellino in mezzo ai lupi! Quell’ucriano [Katchalov] è davvero bravo. Lui ha già vinto qualcosa in carriera, vero? Il cinese [Law], invece, non mi è parso un granché.”

Mal che vada, Carlo ha già in cassa un assegno da 63.000€: “Ora come ora non voglio pensare al futuro. Mi concentrerò per il final table e poi mi servirà sul serio una vacanza. Quella che sto vivendo qui a Deauville è un’esperienza bellissima, ma sono al tavolo da oltre 50 ore e psicofisicamente sono davvero provato. Non so se in futuro tornerò a giocare eventi simili, in questo momento penso soltanto a domani.”

Come ogni uomo del Sud che si rispetti, anche De Benedittis ha i suoi riti scaramantici: “Questa mattina sono andato al mare e ho bagnato i piedi nell’acqua. Era gelida. Domani, prima del torneo, voglio arrivare a immergermi fino alla vita. Non penso di tuffarmi: non sia mai che mi “prendesse un colpo” prima del tavolo finale!”

Lo ribadiamo da anni: il poker è lo sport di tutti. Carlo ne è l’essenza. E domani, più che mai, tiferemo per lui. Segui la VIDEO DIRETTA STREAMING

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari