Sunday, Aug. 18, 2019

Poker Online

Scritto da:

|

il 2 Set 2014

|

 

Nicola Cappellesso e lo spending per un reg: “La gestione del bankroll è essenziale!”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Nicola Cappellesso e lo spending per un reg: “La gestione del bankroll è essenziale!”

Area

Vuoi approfondire?

7.694€. La vittoria del Sunday High-Roller di ieri ha permesso a Nicola “Jhon Cheever” Cappellesso di mettere le mani su una somma di tutto rispetto.

Eppure, come ben sappiamo, le cifre che i regular smuovono quotidianamente sono davvero elevate e la vincita incassata dal grinder veneto gli permetteranno di freerollare per una settimana o poco più:

“La vittoria dell’High-Roller è sicuramente un gran risultato, specialmente perché si tratta di uno dei tornei di elite dell’intero palinsesto .it. In termini di bankroll, però, è un successo che sposta davvero poco. Per quel che mi riguarda durante la settimana ho una spending di circa 5.000€: 300€ nelle sessione pomeridiane e 700€ per gli MTT serali, con un picco domenicale che arriva a farmi spendere fino a quasi 1.400€ in una sol giorno. E’ chiaro che si tratta di cifre importanti ma chiudere a 0 spaccato una sessione giornaliera è davvero dura: in qualche ‘parrocchia’ da 10 €o 20€ di solito si arriva…”

Numeri da capogiro, che solamente pochi players possono permettersi:

“Per arrivare a giocare con serenità a questi livelli ce n’è voluto! Sono serviti anni e anni di pratica, e col passare del tempo i risultati mi hanno permesso di iniziare a salire. Ad ogni modo è fondamentale avere un bankroll a disposizione che ci permetta di essere sempre tranquilli quando giochiamo. Personalmente preferisco non rivelare quanto ho sul conto, ma credo che una cifra sensata per un reg del mio livello possa aggirarsi intorno ai 30.000€. Purtroppo ultimamente ho visto diversi ragazzi che hanno avuto dei big shot, ma si sono subito ‘bruciati’ in preda all’entusiasmo e ad una gestione delle proprie finanze non proprio accurata“.

Senza falsta modestia, Nicola ammette di essere ancora un gradino sotto ai top regular italiani:

“Per fare un esempio banale: se non riesco a qualificarmi con i satelliti, difficilmente partecipo al Ruby Tuesday e il Super Thursday di Pokerstars da 250€. Da un lato l’elevato buy-in, dall’altro la presenza di tutti i top player italiani, mi fanno credere che siano davvero -EV e il ROI a fine anno, nonostante la rakeback non possa quasi mai far segnare un attivo. Stesso discorso per  il Night On Stars 2nd chance mentre per l’High-Roller è un po’ diverso visto che di domenica qualche fish in più si trova… e ogni tanto si riesce anche a shipparlo!”

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari