Saturday, Oct. 23, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 8 Feb 2015

|

 

Giuliano Bendinelli e la caccia all’EPT Player of the Year Gold: “Urbanovich bravo, ma non lo temo”

Giuliano Bendinelli e la caccia all’EPT Player of the Year Gold: “Urbanovich bravo, ma non lo temo”

Area

Vuoi approfondire?

Risultati alla mano, Giuliano Bendinelli non può sicuramente essere contento per quanto fatto durante la tappa EPT di Deauville.

Il giocatore nativo di Genova, ma residente a Londra, potrà sicuramente rifarsi a breve, visto che rientra nel quartetto italiano che a marzo si schiererà per il Global Poker Masters.

Giuliano ci ha parlato del suo momento di forma sicuramente positivo, a cominciare proprio dall’andamento nella tappa EPT di Deauville, dove ha fatto un solo Final Table nell’evento Turbo da 2.000 euro, vinto da Davidi Kitai.

Il bilancio qui a Deauville è in chiaroscuro – ha esordito Bendinelli – , ho fatto l’ennesimo Final Table EPT della mia carriera, però è anche vero che sono uscito al Day 1 sia al Main Event che all’High Roller da 10.000 euro“.

Dopo averci detto di essere “più deluso per il Main Event che per l’High Roller, in quanto il primo dà più punti per la classifica del Player of the Year“, Giuliano ci parla proprio di questa graduatoria, che al momento lo vede al secondo posto alle spalle di Dzmitry Urbanovich.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Le mie sensazioni non possono che essere molto buone – spiega Bendinelli – , penso di avere circa il 50% di chance di successo, visto che Urbanovich è si bravo ma anche inesperto, invece il terzo in classifica (Yazbeck, ndr) non dovrebbe proprio essere un problema essendo un signore random che ha avuto solo un rush impressionante a Praga“.

Giuliano spiega che il maggior pericolo per il Player of the Year Gold è alle sue spalle, ovvero Jose Carlos Garcia, quinto in classifica: “Lui è giovanissimo ma è già un campione assoluto, quindi anche so che tenterà di soffiarmi il titolo fino all ultimo secondo. Io per conto mio giocherò ogni evento per cercare di fare più punti possibili se uno farà meglio di me bravo lui ma io devo sapere di avere dato il massimo per essere a posto con me stesso“.

Per ora, con alle viste la tappa di Malta, Bendinelli pensa solo ad accumulare punti per scavalcare Urbanovich: “Spero il sorpasso nella classifica possa avvenire proprio nella tappa finale a Montecarlo, sarebbe un po’ come quelle volate nel ciclismo dove il futuro vincitore prima prende la scia giusta e sta dietro fino all’ultimo per poi sprintare negli ultimi 5 secondi e passare davanti a tutti“.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari