Tuesday, Jul. 14, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 9 Mar 2015

|

 

Il week-end da favola di Enrico Camosci: “Dopo un periodo di bad-run ci voleva proprio!”

Il week-end da favola di Enrico Camosci: “Dopo un periodo di bad-run ci voleva proprio!”

Area

Vuoi approfondire?

Un fine settimana da sogno.

Per alcuni potrebbe essere un fatto eclatante vincere quattro tornei di alto livello in pochi giorni, ma per un top grinder online si tratta di normale amministrazione, o quasi.

Già, perché Enrico Camosci non è certo nuovo ad exploit di questo tipo nonostante la sua giovane età.

Eppure in quest’ultimo week-end c’è stato qualcosa di speciale, qualcosa che in gergo pokeristico potrebbe chiamarsi ‘good run‘, ma guai ad attribuire il tutto alla fortuna.

Dietro la straordinaria performance di Enrico – che su circa 150 tornei giocati tra venerdì e domenica può vantare 4 primi posti, 1 ticket IPT, 10 podi, un’altra decina di piazzamenti ai tavoli finali e decine di ITM – c’è tantissimo studio e voglia di raggiungere traguardi importanti:

Venivo da un periodo di downswing incredibile, ma non ho mai perso la fiducia perché sapevo si trattava semplicemente di una run negativa. Confrontandomi con altri regular come Stefano Terziani e Rocco Palumbo, ma soprattutto con i miei coinquilini qui a Malta, Gianluca Escobar e Davide Marchi, ho fatto tantissima review per capire quanti e quali errori stavo commettendo“.

Il momento d’oro comincia venerdì sera, quando d’improvviso la sfortuna comincia a dare un po’ di tregua al nostro Enrico:

Ho cominciato a vincere tutti i colpi. Se dovessi rappresentare visivamente la situazione potrei dire di esser passato da una selva oscura ad un fresco sentiero verso il paradiso“.

Un’immagine quasi Dantesca che tradotta in numeri porta nelle casse di Enrico qualche soddisfazione e tanta fiducia. Ma è solo l’inizio:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Venerdì ho fatto un solo ‘shippo’ oltre a nove ‘6 left’ in altri tornei. Sabato invece un’altra vittoria e ben 18 ITM su 38 tornei giocati conditi da 5 podi, mentre domenica mi sono superato. Su 72 tornei sono arrivati due ‘shippi’ importanti, di cui l’ultimo nel Sunday High Roller ‘dot fr’, un torneo a cui tenevo particolarmente. Il field era composto da soli reg e più di una volta ho sfiorato la vittoria arrivando soltanto terzo, oltre ad altri piazzamenti ai margini del podio.”

Enrico si è trasferito a Malta da pochi mesi per avere l’opportunità di giocare il palinsesto ‘dot com’ e confrontarsi con i migliori giocatori del mondo, adattandosi piuttosto facilmente ai nuovi, e spesso scomodi, ‘clienti’:

Ho studiato con attenzione i range di push, call e re-shove assieme a Davide Marchi e non ho avuto grandi difficoltà ad apportare i necessari aggiustamenti al mio gioco. La cosa più devastante del ‘dot com’ è la varianza: ci sono periodi lunghissimi nei quali si hanno swing spaventosi, non si vince un colpo e gli ITM scarseggiano. Sono fattori che possono condizionare il tuo gioco e portano a ragionare in modo poco lucido anche se sai benissimo che le cose stanno diversamente

Le differenze tra il ‘dot it’ e il ‘dot com’ sono risapute, ma chi meglio di Enrico può spiegarci a grandi linee quali siano le principali:

In Italia la conoscenza dei range di push e re-steal è ancora molto bassa, mentre il giocatore medio ‘dot com’ li mastica decisamente meglio. Ci sono tantissime occasioni in cui anche un giocatore poco ‘skillato’ riesce a metterti in difficoltà perché bluffa, rilancia, ti mette pressione ed è più difficile da gestire. Il ‘punto it’ è un mondo chiuso nel quale se uno si distacca dalle linee standard ci manca poco che venga coperto da insulti”.

Enrico chiosa con un augurio, nella speranza che la sua good-run duri almeno fino a giovedì:

Speriamo di rifare l’ intervista tra qualche giorno con un profit triplicato! Non sarebbe male chiudere la ‘rushata’ con il Super Tuesday di martedì!

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari