Wednesday, Jul. 24, 2024

Poker Online

Scritto da:

|

il 10 Nov 2015

|

 

Dario Marinelli, campione ICOOP Ultradeep: “Non sono più il player ‘sconsiderato’ di una volta…”

Dario Marinelli, campione ICOOP Ultradeep: “Non sono più il player ‘sconsiderato’ di una volta…”

Area

Vuoi approfondire?

Sono passati esattamente quattro anni da quando Dario ‘Spizzico89’ Marinelli (a sinistra nella foto sopra) si impose nel Main Event dell’Italian Championship of Online Poker, assicurandosi il braccialetto e 101.000€.

Di tempo ne è passato, ma lui ha dimostrato di sapere ancora come si fa a vincere nelle grandi occasioni. Stamani, infatti, ha vinto l’evento Ultradeep da 100€ di buy-in, successo che gli ha permesso di incrementare il bankroll di ben 41.000€.

 

IPC: Un big shot a 4 anni di distanza dal Main Event ICOOP: cos’hai provato a vincere uno dei tornei più belli della manifestazione?

Dario Marinelli: Beh, una grande soddisfazione. Non so perché, ma durante l’ICOOP, lo SCOOP o manifestazioni simili riesco sempre a trovare le motivazioni giuste per esprimere un ottimo gioco. Almeno credo (ride).

IPC: Il torneo è stata una vera e propria maratona. Come sei riuscito a rimanere focused e portare a casa il braccialetto?

D.M.: Vero, questo torneo è la maratona per eccellenza per quanto concerne gli mtt online. Bisogna giocare moltissimi spot e cercare di fare meno errori possibili. La struttura permette, se hai uno stack adeguato, di evitare spot marginali e aspettare quelli ideali per estrarre massimo valore. Sono sempre stato ‘sul pezzo’ senza fare grandi cose, durante le pause bevevo e camminavo per casa…

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

IPC: Quanto credi sia cresciuto pokeristicamente ‘Spizzico89’ da quel successo di diversi anni fa?

D.M.: Se guardo indietro vedo un giocatore completamente differente, del tutto ‘sconsiderato’. Oggi sono più un cash gamer, gioco infatti heads-up NL100, NL200 e live. Il testa a testa ti apre la mente e credo permetta di vedere cose che ad altri player, provenenienti da altre specialità, sfuggono. 

IPC: Quando hai capito di potercela fare a ottenere il successo pieno? Qualcuno al final table ti ha messo i bastoni tra le ruote?

D.M.: Stranamente il field in late stage, permettimelo, era davvero soft. Dopo l’uscita di Gianluca Bernardini e Alessandro Borsa è rimasto infatti solo ‘zawarella’. Tutti gli altri facevano giocate senza ‘tankare’, utilizzando delle bet enormi. Ho visto c-bettare due volte il pot e pushare in donkbet tre volte il piatto con top pair no kicker. Cose assurde. Per questo ho deciso di giocare spot a varianza zero, cercando di ingrossare il meno possibile i piatti. Ho tribettato molto raramente.

IPC: Come programmi il resto dell’ICOOP? Giocherai tutti gli eventi? Ti schieri già stasera?

D.M.: Si, giocherò gli eventi di hold’em. Credo però che stasera una cena con gli amici che mi sono stati vicini non possa mancare. E’ impossibile non festeggiare, non capita tutti i giorni di vincere un secondo braccialetto ICOOP!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari