Thursday, Aug. 22, 2019

Poker Online

Scritto da:

|

il 11 Nov 2015

|

 

Leonardo Tononi, campione ICOOP High Roller: “Era l’ultima sessione pre-pausa, domenica parto per l’India…”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Leonardo Tononi, campione ICOOP High Roller: “Era l’ultima sessione pre-pausa, domenica parto per l’India…”

Area

Vuoi approfondire?

L’ultima sua sessione di questo ICOOP si è prolungata più del previsto, ma ne è valsa la pena perché gli ha regalato il primo braccialetto della carriera, ottenuto in un mtt difficile come l’High Roller da 250€.

Che fossero le undici della mattina è solo un dettaglio: per Leonardo ‘RookieLE’ Tononi (il primo da destra nella foto) infatti non è stato troppo stressante.

Lo abbiamo raggiunto poco fa e ancora non è andato a letto. Colpa del pranzo dalla nonna, evento imperdibile.

“Sono convinto che per dimostare di essere forti a questo gioco serva altro – esordisce Leonardonon basta uno shippo che può benissimo dipendere dalla run. E’ il mio primo successo ICOOP e la vittoria comunque mi gasa almeno quanto i soldi…”

Il torneo è finito col sole già alto, ma come detto la posta in palio era troppo alta per mollare sul più bello.

“L’adrenalina ha fatto il suo dovere, ma in certe fasi sembrava impossibile arrivare alla fine. E’ stato peggio di una maratona televisiva alla Mentana. Non sono ancora andato a dormire, non si poteva rimandare il classico pranzo dalla nonna!”.

Il tavolo finale non è stato troppo semplice, infatti a un certo punto si è trovato a dover rincorrere gli avversari con uno stack ‘pericolante’.

“Il torneo è sempre stato super deep, la run ha fatto il suo, inoltre non credo di esser mai sceso sotto i 25 bui, fase in cui in linea teorica non dovrebbero esserci grossi problemi”.

La sua saggezza è frutto dell’esperienza maltese, che ha occupato l’ultimo anno della sua vita.

“Il mio main game sono gli MTT ma non mi dispiacerebbe diventare più completo. Credo sia molto importante saper giocare tutte le fasi, da short a deep, come il preflop e il postflop. Gioco continuativamente tornei da due anni e mezzo, quest’ultimo anno l’ho trascorso a Malta per grindare dot com e cambiare vita, avevo bisogno di rompere la monotonia di paese. Da qualche giorno però sono in Italia perché avevo già programmato un viaggio in India dove starò un mese. La permanenza nell’isola mi ha fatto crescere pokeristicamente e non, là ho conosciuto tanti ragazzi e colgo questa occasione per ringraziarli. Se mi sono tolto questa soddisfazione è anche merito loro”.

Il futuro è ancora da scrivere e programmare per Tononi. Chissà cosa ci sarà per ‘RookieLE’ dopo l’esperienza indiana.

“Ho altri progetti, Malta dopo un po’ sta stretta. Ho tanta voglia di vivere in altri posti, ma non è questo il tempo per pensarci. Non vedo l’ora di andare in India, poi vedrò. Tra l’altro quella di ieri è stata l’ultima sessione prima della partenza, domenica lascerò l’Italia e in mezzo c’è il mio compleanno. Senza dispiacere, dunque, non giocherò per un mese abbondante! Negli ultimi 60 giorni, infatti, ho fatto più di 2.000 games…”.

Non ci siamo trattenuti, perciò gli abbiamo chiesto com’è andato il pranzo dalla nonna. Leonardo ne è uscito indenne. “Mi ha chiesto un ferro da stiro nuovo, come potrei dirle di no…”.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari