Friday, Sep. 24, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 18 Lug 2016

|

 

L’esperienza al Main Event WSOP di Andrea Iocco: “Ognuno ha quel sogno stampato negli occhi…”

L’esperienza al Main Event WSOP di Andrea Iocco: “Ognuno ha quel sogno stampato negli occhi…”

Area

Vuoi approfondire?

E’ andato in the money al suo primo tentativo al Main Event WSOP, ma soprattutto ha vissuto un’esperienza straordinaria.

Rientrato da poche ore in Italia – e fermatosi a Milano per raccontare l’avventura a Las Vegas all’amico Gabriele ‘Galb’ Lepore – abbiamo contattato Andrea Iocco affinché ci parlasse del torneo dei tornei, quello che tutti almeno una volta nella vita dovrebbero poter giocare.

iocco

“E’ un torneo straordinario – spiega Andreati mette un’adrenalina addosso come nessun altro. L’atmosfera, poi, è unica. Incontri giocatori di ogni nazione, occasionali, player vestiti da supereroi, professionisti che hai sempre idolatrato, ma la cosa unica è che negli sguardi ognuno ha ‘quel’ sogno stampato negli occhi…”.

Per Iocco c’è tanta soddisfazione ma anche un po’ di rammarico, specialmente per uno spot che sarebbe potuto andare diversamente.

“Aver chiuso al 978° posto e aver sfiorato il Day 4 mi ha reso felice, ma sono uno che non si appaga mai. Nel Day 2 ho giocato un colpo che se fosse andato bene sarei schizzato in top ten. Un super cooler A-K vs A-A tra gli unici due spewer del tavolo. Là ho 5-bet shovato A-K. Mi rendo comunque conto di aver fatto un ottimo torneo, poi si sa che è necessario avere infiniti spot a favore per andare avanti. Ci riproveremo l’anno prossimo, speriamo”.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

L’organizzazione delle WSOP, poi, quest’anno ha rivisto un po’ la struttura, rendendo il Main Event ancora più tecnico.

“Hanno portato lo stack iniziale a 50.000 e i livelli da due ore ti permettono di giocare super lento e trovare infiniti spot validi. Stranamente la fase bolla non è durata così tanto, nonostante sia stata molto intensa dal punto di vista emotivo. Sono sopravvissuto due ore con 10/12 blind in un tavolo stra-deep in cui non potevo muovermi… non vedevo carte. Da Vegas porto a casa tantissima esperienza, ho conosciuto e mi sono confrontato con molti giocatori. La cosa bella di questa città è che tutti hanno voglia di divertirsi, ovunque c’è possibilità di svagarsi in qualsiasi momento della giornata!”.

Iocco, oltre a essere un ottimo player live, ha costruito il suo bankroll online, ma adesso sarà costretto a riorganizzarsi visto che dalla Slovenia non è più possibile grindare su PokerStars.com.

“E’ stata una notizia molto fastidiosa. Non condivido assolutamente questa decisione. Adesso devo valutare bene ed entro un mese decidere cosa fare. Escludo Malta che non mi fa impazzire, rimangono Londra, l’Austria (ho dei buoni regular amici) e la Svizzera”.

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari