Saturday, Sep. 21, 2019

Poker Online

Scritto da:

|

il 24 Mag 2017

|

 

Mr. SCOOP Francesco Favia: “Emozione incredibile vincere un evento High del dot com partendo da un satellite”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Mr. SCOOP Francesco Favia: “Emozione incredibile vincere un evento High del dot com partendo da un satellite”

Area

Vuoi approfondire?

Lo spettacolo la notte appena trascorsa ce lo ha regalato Charlie Carrel, ma non da meno è stato qualche giorno fa il pugliese, residente a Malta, Francesco Favia, che ha conquistato il titolo SCOOP del 2.100$ Progressive KO per oltre 240.000 dollari.

Messa da parte anche la deeprun del Main Event, Favia ha risposto a qualche nostra domanda e ci ha raccontato quella cavalcata gloriosa, che sicuramente mai dimenticherà.

“Se devo essere sincero, sto ancora realizzando quello che è successo. Vincere un evento SCOOP high del dot com, con un field durissimo, dopo essermi qualificato con un sat da 215$ è un’emozione incredibile! Il Day 1 l’ho chiuso 12° a 67 left, nel Day 2 sono subito riuscito a raddoppiare lo stack e in quel momento ho capito che sarei potuto arrivare al final table giocandomi le mie chance. Effettivamente così è stato. Ho cercato di non pensare al payout per poter mantenere uno stile loose-aggressive. Non volevo che i soldi influenzassero la qualità del mio poker. L’heads up è stato durissimo contro un top reg come Mantas Bagocius, ci sono stati diversi saliscendi, io e lui continuavamo a studiarci, è stata una vera e propria battaglia psicologica e nervosa. Tra l’altro c’erano in ballo 100.000$ di taglia, quindi tra vincere il titolo e fare runner-up la differenza era sostanziale…”.

In quel di Malta Francesco non pensa solo al poker, così il premio cambia un po’ di cose ma non il suo approccio al gioco.

“Prima di iniziare lo SCOOP ho preso la decisione di dedicare il mio tempo anche ad altre attività che mi permettessero di stare più a contatto con la gente. Sono da sempre appassionato del buon cibo e sto lavorando a un progetto riguardante la ristorazione che dovrebbe partire nel giro di qualche mese. Seguirò dunque le orme del mio amico Tommaso Briotti, che stimo molto sia come giocatore sia come persona. Vorrei insomma far del poker il mio secondo lavoro, giocare solo quando ne ho voglia”.

Come accennato prima, Favia ha fatto bene anche nel Main Event, ma non ce l’ha fatta a ripetere le gesta di qualche giorno prima.

“Grazie alla vittoria, ho potuto giocare il Main con molta più serenità. Il Day 1 l’ho chiuso al 35° su 102 left e ho iniziato a sognare! Il Day 2 purtroppo è stato simile al Day 3 del PokerStars Champioship di Montecarlo, dove ho chiuso al 59° posto. Per due ore sono stato card dead e non ho mai hittato quelle poche mani che ho potuto giocare. Il tavolo era durissimo, avevo il chipleader alla mia destra che apriva tantissime mani sfruttando la bolla da 24.000 dollari. Alla fine sono rimasto con 11 blind e in guerra di bui ho perso con K-T suited contro A-3. Non ho comunque alcun rimpianto, mi ritengo soddisfatto del piazzamento raggiunto”.

Un successo come quello ottenuto da ‘B1GL1P$$$’ può fa perdere l’equilibrio, così Francesco si prenderà un po’ di pausa per ricaricare le batterie dopo un intenso periodo di poker, reale e virtuale.

“Non è assolutamente facile rimettersi al pc a grindare dopo un successo simile. Tra l’altro vengo da un mese molto intenso, infatti sono stato a Montecarlo a giocare diversi eventi del Championship prima di ritornare qua a Malta per lo SCOOP. Non mi sono mai preso una pausa, pensa che il giorno dopo la vittoria ho terminato la sessione alle nove di mattina. E’ allora che ne ho approfittato per riposarmi e riprendermi in vista del Main Event e degli altri eventi che avrei giocato la domenica. Adesso staccherò un po’ cercando di recuperare le energie. Qui sull’isola mi trovo abbastanza bene, seppur passi la maggior parte del tempo a grindare online. Ho la fortuna di avere il volo diretto che mi collega con Bari, la mia città, dunque ho possibilità di passare del tempo con la famiglia, la ragazza e gli amici”.

Niente WSOP per Francesco, ma lo vedremo nuovamente schierato a Barcellona, per una delle tappe del PokerStars Championship più amate in assoluto.

“Sarò preso da questi altri progetti, che almeno all’inizio mi prenderanno molto tempo. Noi italiani stiamo facendo davvero bene sul dot com, i risultati ne sono la conferma, specialmente in questo SCOOP. Non è assolutamente un caso perché giocatori come Sammartino, Musta, Palumbo, Sorrentino, Curcio, Gabrieli, Bendinelli, Carnevale e Speranza sono molto forti e preparati, abili a destreggiarsi nella fittissima giungla delle poker room internazionali”.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari