Wednesday, Feb. 19, 2020

Storie

Scritto da:

|

il 5 Feb 2020

|

 

Chi è Marco Biavaschi e come ha vinto a Madrid, con parole sue

Chi è Marco Biavaschi e come ha vinto a Madrid, con parole sue

Area

Vuoi approfondire?

Ha 31 anni, arriva dalla provincia di Sondrio e di lavoro fa l’impiegato tecnico in una azienda.

Dopo l’incredibile vittoria centrata al Main Event 888Live Madrid, Marco Biavaschi è finito sotto i riflettori della comunità pokeristica italiana.

Fino a ieri il giocatore aveva accumulato vincite live per circa 13 mila dollari, secondo il database Hendon Mob.

statistiche marco biavaschi hendon mob

clicca per ingrandire

Curiosi di conoscere meglio la sua parabola pokeristica e di farci raccontare l’esaltante vittoria, abbiamo contattato Marco: ecco cosa ci ha detto.

 

Un pokerista da live

Marco chiarisce subito che la sua passione per il poker si estrinseca soprattutto dal vivo:

“Gioco live da qualche anno ma più che altro tornei piccoli, non avevo mai fatto un torneo importante, qualche volta sono andato a giocare dal vivo a Rozvadov, prima di Natale ero arrivato tredicesimo a un bell’evento”

Sul fronte dell’online invece la scintilla non è mai scoccata:

“Online non gioco tanto, non so come sia uscita la notizia che il satellite che mi ha permesso di giocare il Main Event 888Live fosse online: in realtà era un satellite da 100€ organizzato al Casinò di Madrid. Ho fatto questa trasferta con un amico, lui purtroppo non è andato a premi”.

 

Il racconto del torneo

Grazie al satellite vinto Marco ha visto dischiudersi le porte del primo Main Event importante della sua vita:

“Il Day1 è stato bellissimo, la struttura era veramente bella. Poi c’è stata una fase di stallo paurosa in zona bolla, ha impiegato un’ora e mezzo a scoppiare e lì ho avuto un attimo di difficoltà”.

Con l’arrivo della zona premi Marco è tornato a controllare la situazione nonostante la struttura fosse un po’ peggiorata:

“Quando è scoppiata la bolla ho ripreso a marciare bene anche se a dire la verità la struttura era un po’ collassata, era tutto un all-in fold / all-in call. Ma mi sono trovato bene”.

 

Gli incroci con gli altri italiani

Il torneo vinto da Marco Biavaschi ha registrato una straordinaria partecipazione degli italiani. Tra i 66 left della ultima giornata di gioco c’erano nove azzurri, a 16 left erano in 4  ovvero un quarto del field rimasto in gioco.

Biavaschi racconta di aver condiviso il tavolo soprattutto con Marco D’Amico che lo ha davvero impressionato:

Secondo me D’Amico era il più forte dei giocatori al tavolo finale, purtroppo per lui è stato sfortunato (uscito con Coppia di Donne contro Coppia di Nove in all-in preflop, ndr). Lo avevo al tavolo anche in zona bolla e martellava come un ossesso, infatti era diventato il chipleader del torneo”

 

Main Event WSOP in arrivo

Oltre alla prima moneta di 150.000€, per la vittoria del Main Event 888Live Madrid Biavaschi ha incassato anche un ticket per il Main Event WSOP in programma a luglio.

Marco è già eccitato all’idea di poter giocare il leggendario torneo. E dagli esiti della partecipazione dipenderà anche il suo futuro pokeristico:

“A Las Vegas sono stato qualche anno fa con il mio amico Andrea Cortellazzi – dice Marco – lui aveva giocato il Main Event, io avevo comprato una sua quota. Questa volta lo giocherò io grazie a questo ticket vinto, altrimenti non avrei mai potuto giocare un torneo del genere. Dovesse arrivare un in the money potrei pensare a partecipare a un bel Main Event in Europa, tipo dell’EPT, una volta nella vita proverei a farlo”.

Ma ora, per Marco, arriva sopratutto di festeggiare il primo premio da 150.000€:

“Di sicuro festeggerò questa vittoria, sì! Adesso devo sistemarmi un attimo poi farò una bella festa con tutti i miei amici della zona”

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari