Sunday, May. 19, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 20 Dic 2012

|

 

Lederer patteggia con il DoJ: rinuncia a conti bancari, auto e proprietà lussuose!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Lederer patteggia con il DoJ: rinuncia a conti bancari, auto e proprietà lussuose!

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Howard Lederer ha deciso di mettere fine alla causa civile che lo vede coinvolto nel processo dopo il Black Friday: lo scorso martedì ha trovato, infatti, un accordo con la Corte Distrettuale degli Stati Uniti.

Tempo fa il Dipartimento di Giustizia aveva contestato all’ex boss di Full Tilt Poker una somma di oltre 45 milioni di dollari e, lo stesso DoJ, aveva fatto un elenco dettagliato tra case e automobili di lusso comprate con i soldi illecitamente sottratti alla red room.

Ora Howard Lederer scende a compromessi e ha deciso di siglare un’ intesa con il DoJ: nel “deal” firmato ha rinunciato a due conti bancari, ad una Shelby Cobra del 1965 e a due proprietà lussuose di Las Vegas stimate per un valore complessivo di quasi un milione di dollari.

Nell’accordo firmato si leggono anche alcune righe dove lo stesso Lederer afferma, comunque, di non aver nessuna responsabilità o colpa di alcun genere per quello che è successo durante il Black Friday. Inoltre gli viene impedito di rientrare nel mondo del “gambling online” almeno fino a quando negli USA non verrà stabilito un regolamento chiaro e sicuro.

Questo patteggiamento è un altro tassello che va ad aggiungersi alla “riabilitiazione della sua immagine” dopo il Black Friday. Lederer non ha goduto più di tutta quella stima che negli anni si era guadagnato, tanto che le sue recenti comparse ai tavoli da gioco hanno creato parecchi malumori.

Dello stesso tipo è anche l’accordo raggiunto un mese fa da Rafe Furst. Le cifre in ballo sono nettamente inferiori: Furst ha rinunciato ad un conto bancario, più una multa da pagare da 150.000 dollari.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari