Sunday, May. 19, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 21 Feb 2013

|

 

Chris Ferguson, accordo raggiunto con il DOJ: pagherà una multa di $2,35 milioni!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Chris Ferguson, accordo raggiunto con il DOJ: pagherà una multa di $2,35 milioni!

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Chris Ferguson ha da poche ore firmato un accordo con il DOJ per mettere la parola fine alla causa civile che lo vede coinvolto riguardo lo scandalo di Full Tilt Poker scoppiato dopo il Black Friday!

Ian Imrich, avvocato di Ferguson, si è presentato nelle sedi opportune ed ha proposto un accordo che è stato accettato dal Dipartimento di Giustizia americano: tra le carte si legge che Ferguson sostiene che “il business prodotto da Full Tilt Poker era legittimo e che venivano forniti dei servizi, verso i propri clienti, nel pieno rispetto delle leggi.”

Nel documento, inoltre, Ferguson sostiene che “non era a conoscenza delle attività illecite di Full Tilt e non sapeva che la società non era più in grado di soddisfare le coperture dei conto gioco dei vari iscritti.”

L’accordo raggiunto prevede una multa di 2,35 milioni di dollari che Ferguson metterà di tasca propria, ai quali si aggiungo 14 milioni di dollari derivanti dai dividendi di FTP. Inoltre Ferguson dovrà versare un’altra cifra, che non è stata dichiarata dalle parti coinvolte, proveniente da un conto bancario precedentemente confiscato.

Tutto sommato una decisione che rende leggera questa pena, visto che in precedenza l’accusa aveva previsto un’ammenda di 42 milioni di euro.

Nell’intesa si legge anche che Ferguson non potrà più lavorare per nessun sito online regolarizzato e che offre gioco d’azzardo.

Cosa farà adesso “Jesus”? Tornerà a sedersi ai tavoli da gioco, seguendo l’esempio di Howard Lederer? Fino ad oggi Ferguson ha preferito mantenere un basso profilo, senza esporsi pubblicamente.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari