Friday, Oct. 30, 2020

Storie

Scritto da:

|

il 1 Mag 2013

|

 

Matt Roth: la tragedia del Black Friday!

Matt Roth: la tragedia del Black Friday!

Area

Argomenti correlati

Molti giocatori dopo il black friday hanno visto il proprio bankroll andare in frantumi e la loro vita cambiare in modo definitivo.

Tra questi, Matt Roth, grinder americano, non ha superato lo shock ed è caduto in un vortice depressivo: il giocatore, non avendo ricevuto alcun rimborso, ha deciso di farla finita e si è suicidato.

Conosciuto online con il nick “notnmyhouse” su Full Tilt Poker e “mattroth” su PokerStars, era un ragazzo che non dava segni di depressione fino a quel “venerdì nero”: da allora, secondo amici e famigliari, Matt è stato travolto da una spirale che l’ha trascinato sempre più verso il basso.

“Due anni fa il governo federale chiuse le poker room, prese i suoi soldi e con essi hanno preso anche mio figlio. Hanno preso la sua vita, la sua autostima e i suoi obiettivi”, queste le tristi parole di Bill Roth, padre di Matt, rilasciate al Las Vegas Review-Journal.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“Non ha fatto nessuno sforzo per nascondere la sua depressione – continua ad affermare Bill Roth – Era sempre forte fisicamente, poi però ha smesso di lavorare e non si è più preoccupato del suo aspetto fisico. Raramente parlava con i famigliari, ma noi abbiamo cercato di dargli tutto il supporto medico, ma non è stato sufficiente. Il denaro non compra la felicità. La felicità viene da dentro. Matt ha cercato di continuare la sua carriera di poker online in Canada, ma il danno mentale era già stato fatto. Era solo un grande giocatore di poker.”

Un amico di Matt, proveniente dalla stessa città Fairbanks, Alaska, ha lasciato un post sul forum TowPlusTwo: “Matt non è stato più lo stesso dopo il Black Friday. Fairbanks è una piccola città dove tutti conoscono tutti e le notizie viaggiano veloci: quando è tornato in città tutti sapevano cosa gli fosse accaduto. Tutti gli amici ponevano sempre la stessa domanda: quanto aveva effettivamente perso dopo la chiusura delle poker room.

La sua immagine di giocatore di poker poco alla volta è scomparsa: difficilemnte parlava con qualcuno e si addormentava da solo appoggiato al tavolo questo inverno. A Fairbanks l’inverno è difficile per chiunque e questo non lo ha aiutato certamente a curare la sua depressione. Sono sicuro di una cosa: senza il Black Friday, Matt sarebbe ancora vivo.”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari