Saturday, Sep. 21, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 23 Giu 2013

|

 

Alessandro Pastura scoppiato al 1.500$ delle WSOP: Meoni e Lo Cascio al Day2

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Alessandro Pastura scoppiato al 1.500$ delle WSOP: Meoni e Lo Cascio al Day2

Area

Vuoi approfondire?

L’Evento 40 No Limit Hold’em, 1.500$ ha visto un’invasione di giocatori italiani alla partenza: abbiamo contato fino a nove giocatori azzurri ai tavoli di questo torneo che mette in palio un montepremi di circa 3 milioni di dollari, riservando al vincitore, oltre al braccialetto 525.272$.

La formazione azzurra era composta da: Alex “Il Doge” Longobardi, Rocco “RoccoGE” Palumbo, Massimo “MaxShark” Mosele, Andrea Dato, Luca Falaschi, Alessandro Meoni, Ferdinando Lo Cascio, Alessandro Pastura e in late registration è arrivato Dario Sammartino dopo la sua eliminazione al 4max.

Fra i primi eliminati dei nostri abbiamo trovato il pro di PokerYes Massimo Mosele e Alex Longobardi, che ci raccontava come è avvenuta la sua eliminazione: “Ero messo bene poi ho dimezzato lo stack in all-in preflop, KK contro AK suited e asso al flop“.  La giornata del “Doge” purtroppo finiva qualche mano più tardi: “Dopo pusho 77 da grande buio su raise e due flat: original raiser snappa e gira coppia di re“.

Per fortuna non tutto erano brutte notizie: Alessandro Meoni diventava subito uno dei chipleader anche se poi dimezzava lo stack nel più brutto dei cooler, set contro overset. “Cippino1” lo raccontava così ai nostri inviati a Las Vegas: “A inizio giornata me le hanno tirate addosso e sono arrivato a 33.000 chips. Poi ho trovato un fantacooler: con 99 vado rotto su flop K92… L’avversario gira KK!“.

La giornata diventava dura e pesante e alla pausa cena si arrivava con la squadra dimezzata: avevamo perso per strada anche Rocco Palumbo e il pro di Glaming Andrea Dato. Ad alcuni la cena è andata certamente di traverso e non solo a Luca Falaschi e a Dario Sammartino, eliminati subito dopo ma che erano ormai molto short. Anche nelle ultime ore della giornata è caduto il capitano del team pro di PokerClub Alessandro Pastura, vittima di uno scoppio che l’ha mandato veramente in tilt: “Quarto torneo che usciamo a 20-30 dai premi con più di 2000 partecipanti e sempre all’80… Sta diventando un incubo…“.

Dopo tutte queste casualties arriva finalmente la chiusura del Day1 con due italiani dentro e con degli stack piuttosto abbondanti: Ferdinando LoCascio finisce 59º con 52.500 gettoni e Alessandro “Cippino1” Meoni 106º con 36.500, vicino all’average delle 39.000 fiches e con 30 bui davanti. Le buone notizie sono che entrambi sono praticamente in the money: dai 2.161 iscritti sono rimasti 249, di cui andranno a premio i primi 243.

Ecco il chipcount dei primi 15 giocatori rimasti:

WSOPEv40Day2

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari