Thursday, Aug. 13, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 19 Set 2013

|

 

Greg Merson: “Proibite quei programmi!”

Greg Merson: “Proibite quei programmi!”

Area

Greg Merson presto perderà il titolo di vigente campione del Main Event delle WSOP ma non è quello la cosa che più lo preoccupa in questi giorni. Merson se n’è accorto di un fatto sui tavoli cash di PokerStars.com che gli sta facendo passare la voglia di grindare su questa piattaforma.

Merson ha denunciato pubblicamente su Twitter in questi giorni l’utilizzo da parte di alcuni giocatori di uno script che facilita parecchio la vita dei grinder ma che secondo lui dovrebbe essere proibito da PokerStars, poiché il vantaggio che concede va ben al di là del tracciare le statistiche di gioco dei rivali, come fanno per esempio Hold’em Manager o Poker Tracker.

Quello di cui parla Merson è uno script che permette di trovare i giocatori più scarsi in giro nei tavoli di cash game e di “prenotare” il posto al suo tavolo, possibilmente alla sua sinistra in modo di poter outplayarlo e stackarlo prima che lo facciano gli altri.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Come funzionano questi script? In realtà hanno delle basi simili a HM o a PT e di solito sono fatti proprio sulla base di uno di questi programmi. Una volta che trovano un giocatore exploitable in base alle sue statistiche, fanno il possibile per farti sedere a quel tavolo. Per exploitable si intende un giocatore che gioca troppe mani, o troppe poche, oppure uno che ha dei grossi leak per esempio nel rapporto fra VPIP e PFR.

Merson ha chiesto ai giocatori di PokerStars uno sforzo per denunciare questi script e chi li stanno utilizzando ma la stessa poker room non sembra per ora molto intenzionata a fare niente per mettere fine a questa pratica. Nella mail con cui hanno risposto a Merson spiegano che questi script (almeno “EasySeatPoker”, che era quello specifico denunciato da Merson) sono perfettamente legali dal punto di vista della room.

Questa risposta non ha soddisfatto per niente Merson, che sembra disposto a lasciare la casa della picca a causa di questo problema. In effetti pochi giorni fa Greg ha scritto che ora che ha ritirato il bonus di 300.000$ del programma VIP, non giocherà più su PokerStars. Sarà un bluff? Vedremo, ma a dire il vero Merson sembra piuttosto determinato nella sua scelta.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari