Friday, Aug. 12, 2022

Poker Online

Scritto da:

|

il 29 Set 2013

|

 

In arrivo novità per i tavoli Heads-Up di PokerStars

In arrivo novità per i tavoli Heads-Up di PokerStars

Area

PokerStars.com ha davanti a se una spinosa questione da parecchio tempo: i tavoli heads-up, soprattutto quelli cash degli high stakes. L’action è troppo condizionata da un lato dalla presenza dei top regulars che praticamente nessuno vuole sfidare oppure dai “bumhunters”, quei giocatori in attesa di saltare addosso al primo fish che capiti ai tavoli ma che non giocheranno mai contro un giocatore più forte di loro. Anche se per ora si parla del .com è inevitabile pensare che le soluzioni potrebbero eventualmente portare a modifiche posteriormente sul .it.

Queste pratiche, e altre come il “buttoning”, più abituali nei tavoli full ring, hanno fatto sì che la casa della picca stia cercando di sistemare le modalità dei tavoli heads-up per evitarle e per proteggere sia il giocatore occasionale che il regular che se diventa troppo forte perde l’occasione di trovare action.

Le prime proposte sono partite nel forum di poker più grande del mondo, in modo di vedere le reazioni dei giocatori e di ricavare qualche feedback e qualche controproposta che possa aiutare PokerStars a offrire il miglior servizio possibile ai suoi utenti.

Uno dei punti intorno al quale girano le diverse modifiche che potrebbero essere applicate è la possibilità di costringere i giocatori che siano seduti a un tavolo heads-up di dover giocare un numero minimo di mani chiunque sia il secondo giocatore che si sieda davanti a lui, sia questo Isaac Haxton oppure il vicino di sopra che ha deciso di andare rotto con any two cards. Nel caso il giocatore che era seduto per primo decidesse di abbandonare il tavolo prima di questo minimo di mani, dovrà lasciare un certo numero di blinds all’altro giocatore in concetto di penale.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

L’altra possibilità è quella di introdurre una modalità “King of the Hill” per i tavoli “visibili” nella lobby, che sarebbero meno di quelli che ci sono adesso. I tavoli totali sarebbero gli stessi ma sulla lobby comparirebbero solo una parte di essi per incoraggiare i giocatori all’action. Per guadagnarsi il posto in uno dei tavoli in risalto un giocatore dovrebbe sedersi, battere l’avversario e quindi aspettare il prossimo.

Tutto questo aiuterebbe (forse) a evitare le “guerre” che ci sono attualmente fra diversi gruppi di giocatori per ottenere il maggior numero di tavoli aperti e “monopolizzare” l’action. In questo modo sarebbero, se non costretti, incoraggiati a scontrarsi per ottenere questi tavoli più in mostra sulla lobby.

In ogni caso queste sono state per ora le prime proposte e si sta lavorando ancora parecchio per trovare le giuste misure nei confronti di tutti. Ovviamente cambiare i regolamenti non è una cosa semplice e sarà sicuramente impossibile accontentare tutti i tipi di player, perciò saremo molto attenti alle notizie che arrivino da PokerStars in merito.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari