Thursday, Dec. 9, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 26 Ott 2013

|

 

WSOPE Main Event: lo spagnolo Adrián Mateos sconfigge Fabrice Soulier per il braccialetto

WSOPE Main Event: lo spagnolo Adrián Mateos sconfigge Fabrice Soulier per il braccialetto

Area

Vuoi approfondire?

Fino a ieri la Spagna era la Cenerentola europea del poker: “zero tituli” EPT e una manciata di braccialetti WSOP ma tutti intorno al polso di Carlos Mortensen. Dopo la vittoria di Adrián Mateos nel Main Event delle World Series of Poker Europe, la Spagna bussa alle porte dell’elite del poker internazionale grazie a una giovane generazione di grinder di cui Mateos è uno dei migliori esponenti.

Il ragazzo ha vinto ieri un Final Table che potremmo quasi dire aver dominato dall’inizio alla fine, non fosse che nell’heads-up finale ha dovuto mettere in atto una rimonta degna delle “furie rosse”. Soulier, infatti a un certo punto ha preso la chiplead dopo essere partito nettamente in svantaggio, a due milioni di stack contro i nove dello spagnolo.

Mateos non si è fatto intimorire e ha macinato chips colpo dopo colpo, controllando perfettamente Soulier e rispondendo con intelligenza ai suoi frequenti raise.

La mano finale è figlia di un heads-up giocato in modo molto aggressivo dal francese, con Mateos che chiama il suo all-in con AK su board 4 J 9 e trova Soulier che gira 8 9 per la coppia. Il turn è stato davvero gentile con lo spagnolo, un K che ribaltava completamente la situazione lasciando Soulier con cinque outs. All’ininfluente 5 river Mateos ha potuto finalmente esultare dopo tante ore di gioco.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

I dati curiosi riguardanti lo spagnolo sono due: il primo è che è il secondo giocatore più giovane ad aver mai vinto un braccialetto. Nell’impossibilità di giocare a Las Vegas non avendo egli compiuto 21 anni, è un traguardo riservato a pochi: l’unica ad esservi riuscita prima di lui è Annette Obrestad, che si cinse il braccialetto al polso ad appena 18 anni e 364 giorni.

Il secondo aneddoto è che Mateos è il coinquilino di Sergio Aído, dodicesimo classificato di questo stesso torneo e uno dei giocatori spagnoli più rinomati a livello internazionale. Entrambi fanno parte di una grindhouse come quella di Giuliano Bendinelli e altri giocatori italiani a Londra. Una pratica sempre più comune e che evidentemente aiuta a portare a casa i risultati.

Ecco il payout del Final Table del Main Event delle WSOPE, con Mateos che raccoglie il testimone di Phil Hellmuth:

1. Adrian Mateos, 1.000.000€
2. Fabrice Soulier, 610.000€
3. Dominik Nitsche, 400.000€
4. Jerome Huge, 251.000€
5. Ravi Raghavan, 176.000€
6. Benny Spindler, 126.000€

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari