Saturday, Aug. 24, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 5 Nov 2013

|

 

Un panda invade il Final Table delle WSOP

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Un panda invade il Final Table delle WSOP

Area

Vuoi approfondire?

L’abbiamo già detto: questo Final Table non passerà alla storia per quello che si è visto al tavolo. Tre eliminati all’inizio, quattro alla fine e quasi cento mani in mezzo di noia e sbadigli, in attesa di un raggio di luce, di una three-bet, di un push che non fosse dello short, insomma, di qualcosa di emozionante. Invece niente.

Niente? In realtà no. Almeno abbiamo potuto vedere un panda che invadeva il Final Table. Cosa? Sì, si tratta evidentemente di uno dei tifosi di Jay Farber, che si è identificato con questo animale per il Final Table con un peluche messo accanto al suo stack.

Panda Farber

Sembra che questo supporter di Farber abbia esagerato un po’ con l’alcool e abbia considerato che fosse un’ottima idea rubare la scena per un attimo a questi noiosissimi November Nine che erano là seduti ad aspettare tre assi in mano. Un’avventura durata veramente poco: proprio il tempo di scendere, inciampare, sbattere la faccia (o il muso) a terra e vedersi buttato fuori dagli impiegati del casinò.

Panda WSOP 2

Un momento esilarante che è stato subito commentato da quasi tutti i giocatori che guardavano il Final Table e che hanno subito riempito la rete di commenti e battute, iniziando da Nolan Dalla, che dava le odds su chi fosse dentro al costume del Panda:

Una volta che il panda è stato espulso c’era solo un coro che proveniva soprattutto dalla curva di Farber: “WE WANT PANDA!”. Purtroppo il simpatico animale non ha potuto rientrare nel casinò: vedremo se oggi riuscirà a farsi nuovamente vivo…

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari