Tuesday, Jun. 25, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 3 Feb 2014

|

 

Christian Scalzi TD in Sudafrica all’Alpha8, il torneo dei ricchi: “I giocatori più gestibili sono gli scandinavi!”

Christian Scalzi TD in Sudafrica all’Alpha8, il torneo dei ricchi: “I giocatori più gestibili sono gli scandinavi!”

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

I tornei dell’Alpha8 organizzati dal World Poker Tour sono appuntamenti per una ristretta cerchia di pokeristi.

Non sappiamo ancora se ci saranno italiani disposti a versare 100,000$ per l’esclusivo torneo che questo mese avrà sede a Johannesburg, in Sudafrica, presso lo splendido Emperors Palace, definito anche il ‘Palazzo dei Sogni’.

emperors+palace+resort+exterior

Emperors Palace – Johannesburg

Di certo i prossimi 14 e 15 febbraio un nostro connazionale si ritroverà nell’estremità meridionale dell’Africa non in veste di poker player bensì in quella di tournament director. Stiamo parlando di Christian Scalzi, uno dei più rispettati e conosciuti TD a livello europeo e mondiale, che avrà a che fare con ‘ruling’, ricchi businessmen e campioni high stakes pronti ad addentare una potenzialmente golosa prima moneta a sei zeri.

A pochi giorni dalla sua partenza per Johannesburg Christian ci ha raccontato le emozioni della vigilia e quali sono le difficoltà che può affrontare un tournament director in tornei di questo livello.

IPC: Il 14 e 15 febbraio sarai il tournament director dell’Alpha8 di Johannesburg: conosci già la location? Credi troverai il tempo per visitare i dintorni dell’Emperors Palace?

Christian Scalzi: Non conosco il Sudafrica, ma sicuramente prenderò parte al safari che è stato organizzato per i giocatori dell’Alpha8. Credo potrà essere un’esperienza unica e bellissima.

IPC: Quanti iscritti ti aspetti per questo evento da 100,000$ di buy-in? Perché, secondo te, un giocatore dovrebbe decidere di partecipare a un evento simile?

C.S.: L’Alpha8 nasce come un evento di due giorni proprio per permettere ai ricchi businessmen di prendervi parte, dato che sono sempre curiosi di confrontarsi coi professionisti di caratura mondiale. E ci sono sempre diversi campioni cui piace prendere parte a questo tipo di format pokeristico, perchè ovviamente un professionista non può che essere allettato dall’idea di trovarsi di fronte giocatori amatoriali quando il prizepool è consistente.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

IPC: E’ più difficile gestire un evento come l’Alpha8 o un torneo da 550€ di buy-in con, ipotizziamo, 1000 iscritti?

C.S.: Ogni evento può nascondere difficoltà diverse, è fondamentale dunque una perfetta sinergia con il casinò per poterle, eventualmente, affrontare nel migliore dei modi. Poi l’Alpha8 è un evento particolare, prettamente mediatico, quindi c’è bisogno di interagire con la produzione televisiva ed è fondamentale curare ogni piccolo particolare. In linea generale, coi giocatori più esperti e in tornei dal buy-in elevato si hanno meno ‘ruling’ che in altri casi. Di solito i giocatori nord-europei sono più accomodanti e semplici da gestire al tavolo da poker.

IPC: Siamo in un periodo economico difficile: quali consigli daresti, quindi, ad un giovane che volesse intraprendere la carriera di tournament director? Il mondo del poker è ancora +ev, secondo te, da questo punto di vista?

C.S.: Nel poker ci sono tanti eventi live ogni settimana, sia in Italia sia all’estero, quindi credo sia una buona opportunità quella di intraprendere questa professione. Dai dati che mi arrivano dalle scuole di formazione specializzate le iscrizioni sono in costante aumento.

IPC: Qual è il segreto del successo di un torneo dal buy-in ‘improponibile’ come l’Alpha8? Come riesce il WPT a ottenere adesioni?

C.S.: Il World Poker Tour crede molto nel prodotto Alpha8 e il connubio tra migliori destinazioni e High Roller attira sempre un buon numero di imprenditori, nonché di player di livello mondiale, che lo apprezzano appieno.

Ricordiamo inoltre che dal 5 al 15 marzo il World Poker Tour tornerà a Venezia con il WPT Venice Carnival: c’è già la possibilità di qualificarsi online per il main evensu GD poker.

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari