Wednesday, May. 22, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 29 Nov 2013

|

 

Christian Scalzi, tournament director WPT: ‘Vi presento la nostra prima poker room live!’

Christian Scalzi, tournament director WPT: ‘Vi presento la nostra prima poker room live!’

Area

Vuoi approfondire?

L’inaugurazione ufficiale è di neanche un mese fa. Di cosa sto parlando? Della prima poker room live, in Europa, legata al brand ‘WPT’. E’ stata creata in Belgio, a Bruxelles, all’interno del modernissimo e funzionale ‘Grand Casinò Viage’, situato nel centro cittadino e divenuto, ormai, punto di riferimento dell’offerta di ‘gaming’ nella capitale.

La sala, inaugurata con un torneo cui hanno partecipato anche i due volti storici del WPT Mike Sexton e Vince Van Patten, ha tutte le comodità necessarie ai giocatori e gli organizzatori si impegnano ad allestire, oltre ai tornei multitavolo, un’ampia offerta di poker cash game, adatta a tutte le tasche: si parte dal 2€/2€ fino ad arrivare al 25€/50€, mentre è a disposizione dei giocatori più facoltosi o dei professionisti high stakes il privato ‘Vip Poker Salon’ dove, su richiesta, si possono giocare partite a limiti più alti.

Bruxelles, dunque, si avvia a diventare uno dei punti nevralgici del poker live europeo e questa poker room, non a caso, è stata creata dal WPT in una città logisticamente favorevole, praticamente al centro dell’Europa.

brussels

Un particolare del ‘Grand Casinò Viage’

I prossimi 12 mesi saranno, quindi, un ottimo test: a partire dal 4 dicembre, infatti, nella poker room verrà giocato il primo dei tre WPT già fissati nel palinsesto del ‘Grand Casinò Viage’.

Ci siamo fatti raccontare qualche aneddoto da Christian Scalzi, italianissimo tournament director del World Poker Tour.

IPC: Ciao Christian! E’ la prima sala live col brand ‘WPT’: qual è l’obiettivo principale del ‘circus’ nel creare una cosa simile?

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

CS: Ciao Marco! Bruxelles è nel cuore dell’Europa e il ‘WPT’, accogliendo le richieste di vari Casinò europei, ha pensato di legarsi con quelli che garantivano più fedeltà: il ‘Grand Casinò Viage’ certamente lo ha fatto. Ha voluto fortemente legarsi al brand ‘WPT’ e, forti dei 450 giocatori avuti al WPT National da 1.650€ di buy-in lo scorso anno, non ha esitato ad accogliere l’esigenza di poker live dei propri clienti, entusiasti di vivere la ‘WPT experience’.

IPC: Il WPT è un circuito in piena salute: credi che l’inserimento dei WPT national, tornei dal buy-in più basso, sia uno dei fattori positivi?

CS: I WPT National nascono proprio da questa esigenza: con una struttura fantastica, i giocatori possono sfidarsi sapendo di giocare per un brand così prestigioso. A Bruxelles sarà sicuramente un successo, come è recentemente avvenuto a Marrakech, con 465 iscrizioni, e a Campione d’Italia, con 488. Sono numeri da record. Tra poco, poi, esattamente dal 15 al 21 dicembre, saremo a Praga per il ‘WPT Global’ da 3.300€ di buy-in, certi del fatto che, anche questo ceco, sarà un appuntamento da numeri importanti. Siamo davvero in piena salute, questo inorgoglisce, ovviamente, sia me sia il World Poker Tour.

IPC: Un’ultima curiosità, Christian: racconti ai nostri lettori cosa fa un tournament director di successo come te?

CS: La mia compagnia mi chiede di occuparmi più da vicino nell’organizzazione degli eventi, di avere rapporti diretti con i casinò partner: questo ruolo mi stimola davvero molto. Chiaro che, venendo dal mondo del gaming, l’aria che respiro prima di un evento, durante le fasi salienti all’interno della poker room e commentando il final table, sono scariche d’adrenalina che solo il mio lavoro riesce a regalarmi. Buon, sano, poker a tutti. Vi aspetto a Bruxelles!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari