Monday, Dec. 6, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 5 Mar 2014

|

 

Miniucchi senza rimpianti: “Ha vinto il più forte, il successo è questione di tempo”

Miniucchi senza rimpianti: “Ha vinto il più forte, il successo è questione di tempo”

Area

Vuoi approfondire?

Grandissimo protagonista del super tavolo finale che ha preso vita ieri in quel di Saint Vincent per la seconda tappa dell’Italian Poker Tour, sesta stagione, è stato sicuramente Marcello “Cavendramin” Miniucchi, che si è dovuto arrendere solamente in heads-up dinanzi ad un Walter Treccarichi ieri praticamente imbattibile.

Il player pesarese, conosciutissimo online, dove grinda abitualmente MTT, e si ‘diverte’ ai tavoli Omaha High-Stakes, ha mostrato tutte le sue qualità anche dal vivo, sfoderando un gioco brillante, aggressivo e un po’ fuori dagli schemi: “E’ stato un tavolo finale pazzesco, erano tutti fortissimi e proprio per questo sono soddisfattissimo del risultato finale. Ho cercato subito di mettere un po’ di pressione: sapevo che se li avessi fatti giocare, mi avrebbero reso la vita molto difficile quindi ho cercato di imporre il mio gioco facendo qualche mossa decisamente aggressiva. E’ il mio stile di gioco, difficilmente avrei raggiunto il final table se non avessi giocato così durante il torneo”.

Più d’una, le mani in cui Marcello si è reso protagonista. La prima a far discutere gli “spettatori” è un call su una triple barrell di Federico Piroddi, quando si era ancora in otto al tavolo. Nella mano in questione, Piroddi apre da UTG+1 con 55 e Miniucchi completa da bb con K10. Il board è 8AK J 10 .

“Penso sia stato un call abbastanza standard. Una volta che lui betta tutte le strade, che Q sta rappresentando? Sono convinto che una mano come A – Q  Q – J checka praticamente sempre turn, oltretutto una mano come K – Q può rientrare benissimo nel mio range quindi difficilmente thin valua una mano come A – K.”

Un’altra mano chiave del torneo di Miniucchi è quella che lo vede protagonista contro Andrea Dato durante il livello 29, con blinds 40.000 – 80.000. Apre Dato da cutoff 160.000 con K7, chiama Miniucchi da small blind con QJ e aggiunge anche Gianluca Speranza da bb. Triplo check su flop Q85. Turn 6. Bet di Miniucchi, fold Speranza, call Dato. River A, Marcello bussa e Dato va all-in overpottando:

“Quando lui chiama turn, sono quasi convinto abbia qualcosa come A – 7 o che comunque sia in bilatera perché ho avuto la sensazione volesse raisare per committarsi e poi chiamare su un mio eventuale push. Quel river, dunque, potrebbe essere la sua carta, ma il suo all-in è davvero strano: se avesse davvero avuto un asso avrebbe potuto prendere valore bettando molto meno. Ad ogni modo, visto il suo gioco molto solido durante tutto il tavolo finale, stavo quasi per foldare, ma proprio in quel momento sono riuscito a carpire due tell fisici incredibili e ho deciso di chiamare, estromettendolo dal torneo.”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

datoo

Giunto in Heads-up, Miniucchi si batte contro “Cesarino”, ma deve ‘inchinarsi’ al campione siciliano: “Ha vinto il più forte, i miei più sinceri complimenti a Walter. C’è da dire che nel testa a testa conclusivo lui ha hittato davvero tutto e io quasi nulla. Ho visto davvero poche carte, ma anche in caso contrario, forse, avrebbe vinto lui lo stesso.”

Cavendramin” si potrà ora godere i 72.500€ incassati in questo IPT organizzato da Pokerstars: “Sicuramente gran parte di questa vincita verrà riutilizzata per altri tornei live. Avevo già in programma la dieci giorni sanremese, ora non ci sono più dubbi: farò sia IPT che EPT, sempre più fiducioso dei miei mezzi. La vittoria prima o poi arriverà, è inevitabile. E’ solo questione di tempo…”

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari