Tuesday, Nov. 30, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 5 Mar 2014

|

 

IPT Saint Vincent – Final Day: alza la picca Walter ‘cesarino’ Treccarichi!

IPT Saint Vincent – Final Day: alza la picca Walter ‘cesarino’ Treccarichi!

Area

Vuoi approfondire?

Sono serviti sei giorni di grande poker per decretare la nuova destinazione della picca IPT Pokerstars di Saint Vincent e, dopo un tavolo finale tanto lungo quanto tecnicamente coinvolgente, l’ambito trofeo è finito nelle mani del siciliano Walter ‘cesarino’ Treccarichi insieme a un assegno di 87.500€.

Il giovane grinder catanese è riuscito, a conclusione di un torneo pressoché perfetto, culminato con una gestione intelligente e accorta del tavolo finale, a portare a casa quell’affermazione live che va a impreziosire la comunque già brillante carriera online.

walterfb

Le attese per il tavolo finale erano tante e i grossi nomi presenti a giocarsi la picca hanno fatto sì che la diretta streaming dell’evento fosse più seguita della serata di esordio del Festival di Sanremo. Forse.

Ma andiamo con ordine. Il primo eliminato di giornata è stato il campione dello scorso IPT Marko Mikovic, eliminato da Treccarichi in un cooler imparabile preflop: K-K < A-A. A lui un premio di 6.850 euro.

Dopo l’eliminazione del serbo, gli short, grazie a numerosi e vitali double-up, rimangono in partita e rendono le fasi del tavolo finale più lente del previsto. Merito agli organizzatori, comunque, di aver ideato una struttura ottimale che ha dato la possibilità a tutti i finalisti di giocare a poker, struttura che ha retto fino all’ultimo.

All’ottavo posto si arrende Federico Piroddi, vittima di un colpo standard in situazione di war blind: pusha Gianluca Speranza da small blind con 7-7 e il campione dell’IPT di Sanremo, da short, non può far altro che chiamare con A-3. Il board non regala sorprese, Piroddi saluta gli avversari e va a incassare gli 8.000€ del premio. Niente seconda picca per il giovane milanese.

Al settimo posto, invece, si conclude l’avventura all’IPT per Claudio ‘bertinotti’ Daffinà che, dopo essersi difeso strenuamente da short, non può nulla con la sua coppia di quattro contro la coppia di sette di un caldo Dario Sammartino. Vanno 11.000€ al forte giocatore online romano.

I bui salgono e i corti cominciano a boccheggiare. Esce quindi in sesta piazza, dopo un tavolo finale condotto con encomiabile pazienza, Leonardo ‘Leuz87’ Parmiggiani, che è beffato dal board durante lo showdown decisivo: mette in mezzo il suo stack con A-K di picche, viene chiamato da Marcello ‘Cavendramin’ Miniucchi con A-9 di fiori, ma un nove tra le cinque carte girate dal dealer decreta l’eliminazione di Leonardo. Vanno a lui 15.000€ e i complimenti degli avversari.

La stanchezza comincia a farsi sentire, le ore trascorse al tavolo fanno calare il livello di attenzione e proprio Andrea Dato, forse, è vittima anche di questo mix pericoloso quando si incaponisce nel portare fino in fondo un bluff, ma il coraggioso tentativo del forte player romano viene ‘sgominato’ da Miniucchi, che chiama con second pair. Apre Dato da cutoff con K-7 off a 160.000, chiamano dai blind Miniucchi con Q-J off e Speranza con A-3 suited. Il flop è Q-8-5 raimbow e tutti optano per il check. Il turn è un 6 su cui Miniucchi va in donkbet per 180.000, chiama solo Dato con K high. Il river è un pericoloso A e Dato, simulando di averlo, pusha il suo restante stack, costringendo Miniucchi a una lunga riflessione, culminata poi con un call indovinato da parte del pesarese. Esce così in quinta posizione Dato e fa suoi 20.000€.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

dato

Finisce al quarto posto, invece, il torneo dell’abruzzese Gianluca Speranza che, partito tra gli short a inizio giornata, riesce con merito a risalire il chipcount prima di arrestare la sua corsa ai piedi del podio per 25.000€ di premio. Il suo ‘carnefice’ è Miniucchi che, evidentemente in una fase ‘hot’ del tavolo finale, riesce ancora una volta a prendersi gioco delle percentuali: l’A-4 off del pesarese, complice un quattro al turn, batte l’A-K off di Gianluca.

speranza

La fase three-handed termina quando a scontrarsi, in un’originale dinamica preflop in war blind, sono Treccarichi e Sammartino. Completa da small blind Walter con 4-4, rilancia fino a 225.000 Dario con A-Q da big blind, decide di pushare ‘cesarino’ e trova un velocissimo call da parte di Sammartino. Il flop è ‘mortale’ per il campano che, ancora una volta, è costretto ad alzarsi dal tavolo dell’IPT senza la picca. Vanno a lui comunque 35.000€.

samma

Prima dell’heads up, complice la vicinanza tra i due stack, i due contendenti raggiungono un accordo economico che assicura 72.500 euro a entrambi, lasciando 15.000€ in palio per il testa a testa.

Treccarichi ingrana subito la marcia giusta e si porta in netto vantaggio rispetto a Miniucchi, dando l’impressione di essere in totale controllo della situazione. La mano finale, che decreta ‘cesarino’ campione, vede Miniucchi pushare da small blind per circa un milione e mezzo di chips con Q-4 off, all-in chiamato dal siciliano con A-6 off.

Il sorprendente board recita 3-4-Q-7-5 e con una scala runner runner Treccarichi riesce a superare Miniucchi ‘in fuga’ al flop: vanno così al forte siciliano gli 87.500€ del primo premio e una picca da esporre alle pendici dell’Etna. La terza che va in Sicilia dopo quelle di Eros Nastasi e Luca Moschitta.

Ecco il payout del final table:

  • Walter Treccarichi – 87.500€*
  • Marcello Miniucchi – 72.500€*
  • Dario Sammartino – 35.000€
  • Gianluca Speranza – 25.000€
  • Andrea Dato – 20.000€
  • Leonardo Parmiggiani – 15.000€
  • Claudio Daffinà – 11.000€
  • Federico Piroddi – 8.000€
  • Marko Mikovic – 6.850€

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari