Thursday, Oct. 1, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 11 Mar 2014

|

 

Introdurre lo ‘shot clock’ al WPT? I pareri discordanti di Esfandiari, Rettenmaier e Frankenberger!

Introdurre lo ‘shot clock’ al WPT? I pareri discordanti di Esfandiari, Rettenmaier e Frankenberger!

Area

Vuoi approfondire?

Mentre Chris Moorman vinceva il suo primo titolo live ‘di peso’, gli organizzatori del WPT L.A. Poker Classic hanno sfruttato l’occasione di avere tanti giocatori ai tavoli per ‘stuzzicarli’ con una domanda: “Siete favorevoli o contrari all’introduzione dello shot clock?”

In sostanza, si tratterebbe di utilizzare anche nei tornei live una sorta di ‘time bank’ simile a quello utilizzato online per cercare di combattere quel gioco lento che talvolta rende le ore al tavolo insopportabili. Magari non per colpa di tutti, ma solo di qualcuno che trasforma ogni decisione in scelta ‘vitale’, fosse anche un fold con 2-7 off da under the gun.

L’esito del sondaggio, annunciato proprio da Mike Sexton, è stato per certi versi sorprendente: l’80% dei giocatori interpellati, infatti, ha risposto in modo affemativo, probabilmente vogliosi di combattere una piaga che, da tempo, affligge i tornei di poker dal vivo.

Sui social network si sono scatenati i professionisti, ognuno dei quali ha votato liberamente, portando le proprie motivazioni a corollario della loro risposta affermativa o negativa.

Uno di questi è stato il professionista tedesco Marvin Rettenmaier: ha postato su Twitter la foto della scheda col suo ‘no’, motivandolo con una simpatica battuta.

marvin

Marvin: “Per favore, non costringetemi a cercare un lavoro vero!!!”

Di parere diametralmente opposto, invece, Antonio ‘The Magician’ Esfandiari che, con un emblematico ‘cinguettio’, spera che lo shot clock venga introdotto per punire i giocatori lenti e per rendere ancora il poker divertente:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

esfandiari

Rilascia una lunga intervista sull’argomento anche il professionista americano Andy Frankenberger. Il due volte vincitore del braccialetto alle World Series of Poker, condividendo parere e voto del collega Rettenmaier, spera che i tornei di poker, specialmente i main event dalla struttura lenta, non vengano trasformati in gare di velocità, paragonandoli dunque a una maratona.

Per lui, quindi, se è necessario combattere il problema del gioco lento, che sta affliggendo anche un altro sport americano molto popolare quale il golf, è fondamentale trovare la strada giusta per vincere la battaglia, ma dubita che l’introduzione dello shot clock lo sia.

Dati i risultati del sondaggio, comunque, è possibile che la novità venga introdotta nella prossima stagione, la dodicesima, del World Poker Tour.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari