Tuesday, Feb. 7, 2023

Storie

Scritto da:

|

il 7 Giu 2014

|

 

Bob Bright, il mago del Blackjack punta le WSOP!

Bob Bright, il mago del Blackjack punta le WSOP!

Area

Vuoi approfondire?

Ha trascorso gran parte della sua vita all’interno dei casinò di mezzo mondo. Il 67enne americano Robert Bright, per tutti “Bob”deve gran parte delle sue fortune al Blackjack, gioco grazie al quale si è assicurato vincite astronomiche, ma quest’anno ha deciso di puntare seriamente alle World Series of Poker.

Le migliaia di dollari stampati a cavallo tra gli anni ’70 e ’90 non sono arrivati sempre nella maniera più ortodossa concessa; saper contare le carte richiede un’eccezionale velocità di osservazione, massima elasticità mentale e grande rapidità di calcolo, ma come ben sapete è una tecnica tutt’altro che legale. Questo suo “vizietto” lo ha dunque portato ad essere bannato addirittura da almeno un casinò a continente

Ma Bobby, come detto, ama e conosce bene anche il mondo del poker. Iniziò a giocare già ai tempi dell’High School quando le varianti in voga erano per lo più il draw ed il lowball. Negli anni a seguire Bob seppe sfruttare le sue abilità matematiche anche nella vita “reale”, creando una compagnia di trading e iniziando a “giocare” con titoli azionari piuttosto che con le carte.

Dopo essersi arricchito ulteriormente, Bob, in questi ultimi anni, è tornato a godersi la sua passione per il gambling e in questo 2014 il “mago” del Blackjack vuole raggiungere uno dei pochi traguardi che non ha ancora tagliato. Nonostante registri all’attivo tre tavoli finali, Bob non è mai riuscito a portare a casa un braccialetto e quest’anno, più che mai, l’obiettivo è quello di centrare l’ambito successo.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Sarà presumibile vederlo impegnato negli eventi a buy-in più elevato. Bobby, difatti, è abituato a partite di cash game decisamente alte e i soldi, qualora non l’aveste ancora capito, non sono un problema. Abituati a fluttuazioni economiche di rilievo per via della sua compagnia di trading, Bob è stato protagonista in questi anni ai tavoli High Stakes più alti in circolazione.

Si vocifera che recentemente sia stato visto anche nella “Mecca” pokeristica d’Oriente e com’è noto le partite a Macao sono davvero riservate a una ristrettissima elite

Will He Bright also at the WSOP? Riuscirà Robert a coronare la sua vita da gambler con la vittoria del braccialetto? Non ci resta che aspettare e vedere se riuscirà a fare nuove magie anche al tavolo da poker…

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari