Tuesday, Aug. 20, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 19 Giu 2014

|

 

WSOP 2014 – Due donne di cuori nel mazzo all’evento PLO delle WSOP!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP 2014 – Due donne di cuori nel mazzo all’evento PLO delle WSOP!

Area

Vuoi approfondire?

“Ops, I did it again”. La canzone di ormai tanti anni fa di Britney Spears potrebbe essere la colonna sonora del Casinò Rio e delle World Series of Poker.

Circa una settimana fa vi avevamo raccontato di un clamoroso episodio a un tavolo cash di PLO, quando due giocatori avevano giocato una mano per poi scoprire che all’interno del mazzo erano presenti due assi di picche.

Ebbene, è successo di nuovo. Questa volta è accaduto in un evento delle WSOP, il $1,500 Pot-Limit Omaha. Christopher Ruby, giocatore statunitense vittima del misfatto, attraverso un amico ha raccontato sul forum 2+2 ciò che è veramente successo l’altro giorno:

“La scorsa notte stavo giocando il $1,500 PLO. Eravamo a metà dell’ottavo livello, con bui 300/600. Io sono di piccolo buio, con circa 20.000 chips. Un giocatore da UTG+2 apre, un altro chiama e io mi appoggio da SB con AA5J, chiama anche il BB.

Il flop è Q27,  ho Nuts Flush Draw. Io faccio check-call alla puntata di OR e rimaniamo in due a giocarci il piatto. Il turn è A, io faccio check, lui punta 3.500, io rilancio all-in, venendo chiamato da lui che ha QQJ7. Il dealer al river gira Q e oppo fa poker di donne,  nessuno di noi al tavolo si è accorto che ci fossero sul board due donne di cuori!

“Io stesso ho fatto una foto del board per poi postarla su Facebook, ed è stato poi un mio amico a farmi notare che c’erano due donne di cuori, così più tardi ho segnalato la cosa a quelli delle WSOP: Jack Effel e un altro Tournament Director si sono scusati per l’accaduto, ma mi hanno detto che non potevano ricompensarmi in nessun modo, dato che al tavolo in quel momento nessuno si è accorto di nulla o ha segnalato il fatto, per cui la mano è da considerarsi regolare e la sola prova fotografica non è sufficiente”.

Episodi del genere non finiscono mai di sorprendere e far discutere. Pur restando abbastanza incredibile che nessuno dei presenti, tra giocatori, dealer, blogger e staff vario si sia accorto che sul board ci fossero due donne di cuori,  è mai possibile che in un evento così importante e mediaticamente famoso come le WSOP accadano più volte fatti del genere, chiaramente frutto di disattenzione da parte dei mazzieri? Sì, a quanto pare è veramente possibile.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari