Tuesday, Jul. 16, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 8 Lug 2012

|

 

Cash Game durante le WSOP: in una mano si girano due Assi di picche!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Cash Game durante le WSOP: in una mano si girano due Assi di picche!

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Lo showdown è la resa dei conti del poker … è il momento della verità! Immaginate di chiudere il punto vincente già al flop e di andare all-in con l’oppo che vi chiama.

Il board recita 5946Q e voi girate fieri AK per il colore nut, ma poi il vostro avversario mostra anche lui AQ. No, non è un errore di battitura: nel mazzo ci sono due assi di picche.

Questo è quanto è successo in una partita cash game durante le WSOP: la testimonianza arriva direttamente da un utente del forum 2+2, alias “IhateJJ”, che era presente durante lo svolgimento della mano.

Si trattava di un tavolo cash game 5/10 NL: IhateJJ racconta che è stato chiamato immediatamente il floorman per sbrogliare la complicata questione.

Alcuni curiosi al tavolo hanno chiesto al responsabile di sala quante volte è accaduto un episodio del genere durante le WSOP: il floorman, tra lo stupore generale, ha risposto che per quanto gli riguarda ha visto altri cinque o sei casi simili.

Da questa risposta è scaturito un lungo dibattito sulla regolarità delle partite cash: alcuni utenti del forum propongono un dealer automatico, mentre altri scagionavano il dealer e addossavano le colpe su alcuni tipi di giocatori non sempre corretti al tavolo verde. Un allarme simile è stato lanciato, per quel che riguarda le partite high stakes, anche da Marcello Marigliano che si dice preoccupatissimo per le partite “falsate”.

La decisone finale del floorman è stata quella di ricostruire la mano giocata e riconsegnare i soldi ai giocatori che erano entrati nel piatto.

IhateJJ racconta anche che “al dealer sono stati consegnati altri due mazzi di carte per far riprendere il gioco. Il mazziere ha iniziato a contarle per vedere se erano effettivamente 52 carte, ma con il dorso verso l’alto.

Così alcuni giocatori seduti al tavolo hanno chiesto di contare le carte con il dorso girato per controllare se non vi erano doppioni, ma il dealer ha continuato il conteggio senza girarle.”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari