Friday, Oct. 18, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 3 Nov 2014

|

 

Poker in lutto: è morto il manager di iPoker Fausto Barzanti

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Poker in lutto: è morto il manager di iPoker Fausto Barzanti

Area

Vuoi approfondire?

Il lunedì mattina, generalmente, ci occupiamo in primis dei report dei tornei online, siamo soliti partire, dunque, con qualcosa di leggero.

Questo però è un inizio di settimana diverso, infatti poco dopo aver aperto gli occhi, a causa della brutta abitudine di scorrere la homepage di Facebook dallo smartphone, siamo venuti a conoscenza di un fatto triste: la morte improvvisa, a soli 36 anni, del poker manager di iPoker Fausto Barzanti.

Il trauma per chi lo conosceva è stato ancora più forte, dal momento che Barzanti è deceduto nel sonno. Una perdita, dunque, inaspettata, che lascia un importante vuoto nel mondo del poker.

La notizia, che si è velocemente divulgata, ha portato molti a versare qualche lacrima virtuale, ma davvero sentita, su quel profilo Facebook che, fino a pochi giorni fa, dava solo segnali di gioia e vitalità. Nulla, dunque, che lasciasse presagire quanto poi accaduto di lì a breve.

Noi di ItaliaPokerClub ricordiamo Fausto per la disponibilità sempre dimostrataci e per quella passione per il poker che gli dava l’entusiasmo per fare al meglio il suo lavoro.

Nell’ultima intervista, datata 23 luglio, parlammo delle novità di iPoker e degli obiettivi del network per la seconda parte dell’anno in corso, e fu una chiacchierata estremamente piacevole e illuminante, come sempre.

RIP Fausto.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari