Friday, Dec. 6, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 18 Nov 2014

|

 

IPO16 – Giuseppe Incognito alza la coppa!

IPO16 – Giuseppe Incognito alza la coppa!

Area

Vuoi approfondire?

Atto finale di queste IPO16 targate Titanbet.it con gli ultimi otto player rimasti in corsa per i 70.000€ di prima moneta. Casinò di Campione, partenza ore 14:00 e tanta emozione vista anche la diretta streaming del final table, come avete potuto seguire nel nostro Social Blog con tutto il resoconto. Chissà se è questo, o più facilmente il payout, ad aver influenza i giocatori per lunga parte della giornata, a cominciare proprio da quello che da subito si è rivelato il grande protagonista, quel Giuseppe Incognito chipleader in partenza e ancor di più a metà gara.

Ma andiamo per ordine perchè la prima parte di giornata è una lunga attesa che ha visto restringersi i range di tutti fino al limite possibile. E dire che una delle prime mani era stata subito devastante per Luigi Percossi, che perdeva subito buona parte del suo stack contro il francese Peyron. Scala per il primo, colore per il secondo. Ma è un “fuoco di paglia”, perchè soprattutto si sono visti tanti fold e nessun eliminato.

Inizio negativo anche per Angelo Corona, che perde il monster pot che fa volare Incognito come super chipleader oltre i 10 Milioni di chips. I due sono però protagonisti anche di una mano che ha fatto molto discutere, un fold proprio al limite del chipleader:

Open push di Corona a 1,4 Milioni (nove bui). A10 per Corona, e incredibilmente con 11 Milioni davanti, il chipleader Incognito opta per il FOLD con AQ da BB (bui 60k/120K). Anche questa action la dice lunga sul perchè siamo ancora in otto

Non è l’unico “fold” con mani legittime di questo final table, sintomo come dicevamo che i range si sono completamente ribaltati durante la partita. Ciò nonostante dopo le prime tre ore, arriva anche il primo out, è Francesco Della Sala, condannato in quello che era in partenza un flip (77 vs QJ) e che diventa poi particolarmente sfortunato visto che il suo avversario chiude il colore più alto. Ottavo posto per lui comunque.

dellasala_out

In settima posizione è invece la volta di Angelo Corona, mai fortunatissimo stasera (tolto quando gli foldano da meglio). Finisce prima facendo raddoppiare Peyron (A9 vs AK) e poi sempre contro il francese con K10 vs KQ che trovano entrambi il “trips” sul board ma il Kicker straniero è migliore. Settimo alla fine dopo un ottimo torneo.

Luigi Percossi invece credo ricorderà a lungo questo final table, che lo ha visto in parecchi spot importanti, purtroppo per lui non solo positivi. E’ il caso di una mano piuttosto curiosa: apre Raz Alon a 350k, call di Percossi da CO con A 10, Raise di Piccone da BTN a 950k, fold Raz, ancora call per Percossi. Flop 8 Q 10 che trova il check di Percossi e l’istantaneo push di Piccone. Ci pensa parecchio e poi decide per il call Percossi. Jack Jack per Piccone e si porta a casa il piatto. Stack accorciatissimo per il romano che in effetti è il prossimo eliminato in sesta posizione, con il suo AJ contro 99 che non trova aiuti sul board.

Con Incognito leggermente avanti e Piccone in netta ripresa, inizia una lunga fase a cinque left abbastanza equilibrata, dove (tanto per cambiare) non si vedono grandi show down.

Servirà la pausa cena per smuovere le acque. La digestione infatti si ferma alla prima mano dopo la pausa, con il francese Pierre Nousse eliminato in 5° posizione con 55 contro il 77 di Incognito che tiene fino alla fine. Destino vuole che a seguire l’uscita sia proprio l’altro francese Jean Marie Peyron, terzo infine dopo la guerra di bui contro Juri Piccone che lo vede pushare l’apertura dell’italiano. A10 contro KK e niente sorprese. Tre Left. Si avvicina il rush finale per la vittoria!

Le cose (grazie anche ai bui in rialzo) sembrano accelerare e gli scontri si fanno sempre più duri e frequenti. Malgrado la folta presenza di stranieri al tavolo, l’epilogo di queste IPO sembra avviarsi verso una sfida tutta italiana. Sia per stack, con Incognito e Piccone in vetta, sia per il “trend” di questa ultima fase di gara. Non c’è sorpresa quindi, quando Raz Alon pusha da SB con il suo K4 per rubare il buio di Incognito, che però con A8 decide per il Call. Tiene fino al river la mano dell’italiano che porta i due all’HU e lascia a Raz Alon la 3° Posizione.

Sfida finale che parte con una situazione praticamente di pari stack tra i due italiani, ma equilibrio che si sposta subito verso Juri Piccone con un paio di mani che lo lanciano oltre i 20 Milioni (su 26 totali). Sembra finita ma come sempre nel poker tutto è possibile, tanto che piattino dopo piattino Incognito non molla la presa e recupera parte del “Gap”. Risale fino a otto milioni prima della mano che lo rilancia definitivamente. J6 per Piccone contro 8 10 di Incognito che chiama il push dell’avversario al turn su board J 9 7 9. Le poche possibilità di ribaltone si infrangono contro il river 3.

 

Questo HU forse non verrà ricordato per le spettacolari giocate tecniche, ma di certo per i tanti ribaltoni che a turno hanno portato prima uno poi l’altro a pensare di essere vicini alla vittoria. Alla fine però a trionfare è di sicuro quello che in questo final table è stato il maggiore protagonista, quel Giuseppe Incognito che ha la meglio su Juri Piccone tutt’altro che arrendevole e che parimenti avrebbe meritato la vittoria.  Per la cronaca la mano decisiva è stata A4 vs KQ che ha lasciato Piccone con 4 Milioni, eliminato poi la mano dopo con J9s Vs AQ. Ma questo è il poker, sempre pieno di sorprese, emozioni e tanta passione.

Ecco il resoconto finale di queste IPO16 targate Titanbet.it dal Casinò di Campione, come sempre complimenti a tutti e alla prossima avventura con ItaliaPokerClub 😉

incognito02

1° Giuseppe Incognito 70.000€
2° Juri Piccone 44.000€
3° Raz Alon 33.300€
4° Jean Marie Peyron 25.000€
5° Pierre Nousse 20.000€
6° Luigi Percossi 15.000€
7° Angelo Corona 10.000€
8° Francesco Della Sala 7.500€

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari